Beta version

Il metano da biomassa agricola immesso nella rete del gas

10/12/2013 | Energia

In questo modo si risparmiera' per l'importazione di gas e allo stesso tempo crescerà il Pil agricolo

"Grazie al decreto sull'incentivazione del biometano che abbiamo firmato si risparmiera' per l'importazione di gas e allo stesso tempo crescerà il Pil agricolo, portando risorse importanti per il settore primario. Con questo intervento normativo, infatti, puntiamo a valorizzare le biomasse agricole, facendole diventare uno strumento di integrazione al reddito per gli agricoltori. Da oggi il metano ottenuto dalle biomasse potra' essere immesso nella rete del gas naturale, con un forte potenziamento dell'utilizzo non solo per la produzione dell'energia elettrica".

Cosi' il Ministro De Girolamo ha commentato la firma, insieme ai ministri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico, del decreto per l'Incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale, cioe' del biogas, ottenuto da biomasse agricole, una delle fonti di energia rinnovabile piu' promettente per il nostro Paese.

Il metano così ottenuto potra' cosi' essere miscelato e sostituire in tutti gli usi il gas naturale, che nel nostro Paese ha gia' una rete capillare di distribuzione. A breve sara' possibile utilizzare il metano prodotto da oltre 1.000 impianti connessi alle aziende agricole italiane non solo per la per la produzione di energia elettrica, ma anche per l'immissione diretta del biogas nella rete del metano,  anche come combustibile per i trasporti stradali (autoveicoli a metano).

Nel decreto e' prevista la possibilita' per le aziende agricole - tramite un bonus incentivante specifico - di ottenere l'autorizzazione per creare presso le strutture aziendali gli impianti di distribuzione di metano per autotrazione.