Beta version

Maltempo, i danni al pomodoro di Pachino

26/02/2019 | Agricoltura
Vento e freddo siberiano

Rimane da fare la conta dei danni causati dal forte vento e dal gelo che nel week-end ha raso al suolo interi ettari di raccolto e distrutto serre e tunnel. La situazione, dai primi controlli effettuati, è drammatica per l’intero settore agricolo che mostrava timidi segnali di ripresa dopo l’inaspettata nevicata che l’1 gennaio 2015 si era abbattuta su tutta la Sicilia sud-orientale.

 “I danni – ha dichiarato il presidente del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino Igp, Salvatore Lentinello- purtroppo sono molto consistenti. Le strutture interessate sono sia serre che tunnel. Quello che emerge è la notevole dimensione del danno a livello di produzione: coltivazioni totalmente compromesse così come l’annata agraria in corso”.

Le immagini diffuse in rete infatti testimoniano come numerosi lotti ad inizio produzione presentino frutti caduti al suolo e piante in piena fase di essiccamento. ”Come Consorzio – ha continuato Lentinello - ci stiamo attivando a tutela dei produttori dell’intero comprensorio, al fine di avviare l’iter dei controlli per arrivare al riconoscimento dello stato di calamità naturale. Invitiamo quindi tutti gli agricoltori colpiti dalla catastrofe a presentare segnalazioni individuali presso gli uffici comunali dell’agricoltura e a munirsi di relativo materiale fotografico a testimonianza dei danni subiti. Ci auguriamo che le autorità competenti, a ogni livello, possano mobilitarsi per aiutare velocemente il comparto agricolo, che in questo momento attraversa una fase critica”.