Beta version

Lombardia e Israele: confronto e sinergie sull’agricoltura

08/03/2012 | Oltrefrontiera
La Lombardia, prima regione italiana per qualità e produzione, è pronta al confronto con l'agroalimentare di Israele

“La Lombardia è tra le regioni agricole più avanzate d’Europa anche grazie alle risorse che negli anni sono state dedicate alla ricerca e all’innovazione”. E’ quanto ha affermato Giulio De Capitani, assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, intervenendo all’incontro tra la direzione generale Agricoltura e il ministero dell’Industria, del Commercio e del Lavoro di Israele.

Al seminario hanno partecipato numerosi tecnici lombardi e israeliani. “Quella lombarda e quella israeliana sono due eccellenze a confronto - ha detto De Capitani agli ospiti stranieri. “L’agricoltura lombarda è la più importante a livello nazionale anche se non tutti i lombardi lo sanno. Ha infatti le rese per ettaro più elevate in Europa e una qualità diffusa, che è garantita da rigidi disciplinari di produzione. Sono 300 i prodotti tipici: un patrimonio agroalimentare che nessun’altra regione può vantare anche a livello europeo. E’ giusto sottolineare questi dati quando ci si confronta con uno Stato come quello di Israele”.

De Capitani, sul tema delle aggregazioni tra aziende agricole, ha indicato l’importanza fondamentale dei sedici distretti agricoli, che sono nati in Regione Lombardia. “Ci sono - ha detto - distretti nei settori agroalimentari di qualità, di filiera e di sistema rurale. Per i nostri operatori, come per quelli israeliani, è essenziale interloquire con queste nuove aggregazioni”.

De Capitani, concludendo il suo intervento, ha spiegato come Regione Lombardia ha rivisitato, recentemente, la legge (numero 31) che regolamenta il comparto, accogliendo le istanze del mondo agricolo lombardo. “Un’operazione che consentirà di tracciare nuovi scenari per il comparto sia in tema agricolo, sia in tema agroalimentare, anche attraverso l’applicazione di tecnologie che sono sempre al servizio della qualità e della sostenibilità ambientale delle attività agricole”.

Al termine dell’incontro è stata presentata la 18a Fiera internazionale delle tecnologie agricole, che si svolgerà a Tel Aviv dal 15 al 17 maggio 2012.