Beta version

Legge di bilancio, novità per l'agricoltura

02/12/2016 | Normativa
Inserita l'abolizione dell'Irpef per coltivatori diretti e iap

La legge di bilancio, approvata dalla Camera il 28 novembre in prima lettura, passa ora all'esame del Senato della Repubblica. La norma più significativa, per l’agricoltura, del provvedimento, è l'abolizione dell'Irpef per il  2017, 2018 e 2019. Per questi tre anni, infatti, i redditi dominicali e agrari non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali definiti dal decreto legislativo 99/2004, iscritti nella previdenza agricola. 

Il provvedimento contiene al suo interno decisioni a favore dei giovani agricoltori, degli agriturismi, agevolazioni agli investimenti, le attività di ricerca degli Istituti zooprofilattici. Tra le novità introdotte alla Camera, lo stanziamento di 20 milioni per il 2017 per l'attuazione del Piano cerealicolo e 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019 per il settore bieticolo-saccarifero.