Beta version

La piadina diventa IGP, Italia sempre più leader nella qualità

05/11/2014 | Qualità
Sale in questo modo a 268 il numero di produzioni alimentari nostrane tutelate dalla Ue

Anche la piadina romagnola riceve l'ambito riconoscimento della Indicazione geografica protetta. L’Italia rafforza quindi la sua leadership europea nel campo delle produzioni agroalimentari tutelate dall’Ue salendo a quota 268 e distaccando di parecchio i concorrenti più agguerriti, anch'essi Paesi mediterranei, la Francia e la Spagna, che ne hanno rispettivamente 217 e 179.

La Piadina Romagnola Igp è il principale simbolo della Romagna, tanto che fu addirittura il Pascoli a ufficializzare il termine “piada”, definendola “pane nazionale dei Romagnoli”. Il disciplinare di produzione differenzia le diverse tipologie di piadina romagnola, disponendo un’etichettatura specifica per quella alla riminese, più sottile e larga, e concedendo un’ulteriore riconoscibilità alla piadina romagnola ottenuta con processi manuali, tipica dei chioschi. Gli ingredienti sono comunque gli stessi per ogni tipo: farina, acqua, sale, grassi, lievito. Conservanti, aromi e altri additivi non trovano spazio nella piadina. 

credit photo to confesercenti.fo.it