Beta version

La montagna alpina nel nuovo film di Naderi

28/12/2015 | Ambiente
La pellicola del maestro iraniano si chiama “Mountain”

Amir Naderi, 69 anni, uno dei più importanti registi iraniani, residente negli Stati Uniti dagli anni Ottanta, conosciuto, tra gli altri, per il film “Il corridore” del 1985, ha girato il suo ultimo film in Italia, precisamente sulle montagne del Friuli-Venezia Giulia e del Trentino-Alto Adige.

La pellicola si chiama “Mountain”, interpretata dagli attori Andrea Sartoretti (conosciuto per la serie tv “Romanzo criminale”) e Claudia Potenza (“Basilicata coast to coast”), rilancia la forza e la bellezza dei paesaggi montani e l’importanza delle proprie radici. E’ ambientato secoli fa in un villaggio sotto il monte Latemar, in Alto Adige, dove un contadino e sua moglie devono fare i conti con il fatto che le alte cime dei monti impediscono ai loro raccolti di ricevere i raggi del sole. Ma la scelta della famiglia è netta: rimanere a contattato con la propria terra, con il proprio paese montano, con le radici.

Naderi è uno dei registi più apprezzati al mondo. Dopo un’infanzia da indigente, trasferitosi a Teheran comincia a fare il fotografo, quindi l’assistente alla regia e il regista, realizzando undici film in Iran tra il 1972 e il 1988. Quindi, con il trasferimento negli Usa, il successo internazionale.

Nel 2006 il Museo nazionale del cinema di Torino gli ha dedicato una retrospettiva completa. Due anni dopo è stato in concorso alla 65ª Mostra del Cinema di Venezia.