Beta version

La memoria del lavoro nei campi: le tabacchine

29/12/2011 | Editoria
Una nuova fatica letteraria che celebra una figura importante della nostra storia rurale

Con il patrocinio della Provincia di Benevento, è stato presentato nei giorni scorsi presso l’Abbazia di San Salvatore Telesino il volume "Tabacchine: luoghi, archivi e memoria del lavoro delle donne", a cura di Rossella del Prete (Crace Edizioni).

Il saggio, a firma di numerosi autori, con prefazione di Barbara Curti e postfazione di Renato Covino, si occupa delle donne, dette appunto "tabacchine", che erano impegnate nella filiera del tabacco (prevalentemente alle dipendenze dei Monopoli di Stato) per la fase di prima trasformazione delle foglie di tabacco, così come pervenivano dai campi e dalla prima essicazione.

Nei numerosi tabacchifici sparsi per l’Italia le donne costituivano dunque l’ossatura di una produzione che garantiva fatturati altissimi, ma il loro contributo sarebbe rimasto nell’ombra senza il lavoro di ricerca storica avviato proprio dalla Del Prete, docente presso l’Università degli studi del Sannio, e condotto in sinergia con numerosi enti ed istituzioni. Il programma della presentazione presso la suggestiva "location" in San Salvatore Telesino ha visto i saluti del vicesindaco della cittadina, Emilio Bove e gli interventi di rappresentanti degli assessorati provinciali, dell’Università del Sannio, dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale, della Fondazione "Mario Vetrone" e della Camera di Commercio. Il coordinamento è stato di Luciano Lombardi, giornalista.