Beta version

La dieta perfetta del cane vegetariano

21/08/2012 | Editoria
Il manuale affronta con molta semplicità l'alimentazione dei cani priva dello sfruttamento di altri animali.

Se il padrone è vegetariano è molto probabile che il suo cane sia ugualmente vegetariano. Ma non è detto che la dieta sia uguale sia per il padrone che il suo fido compagno e a questo devono aver pensato Verona Rebow e Jonathan Dune quando hanno scritto il manuale "Cani vegetariani verso un mondo senza sfruttamento" edito da Impronte di Luce, il manuale affronta con molta semplicità l'alimentazione dei cani priva dello sfruttamento di altri animali ritenendo che questa sia la scelta migliore.

Il testo nasce principalmente per soddisfare le persone che hanno già fatto della scelta vegan il proprio stile di vita - soprattutto per motivi etici -, che cercano continuamente chiarimenti su come destreggiarsi per applicare le proprie scelte alimentari anche nella 'prescrizione' di una dieta priva di proteine animali al proprio cane.

La prima remora di coloro che vorrebbero approcciare a tale dieta, è il timore che possa non essere bilanciata e quindi danneggiare la salute del loro amico. La guida dimostra - attraverso test condotti dalla Association of American Feed Control Officials (AAFCO) su cani adulti e in crescita alimentati con cibo vegetariano commercializzato da una nota azienda e consigliato anche da numerose cliniche veterinarie - che tale dieta ha soddisfatto tutti i requisiti della AAFCO così come qualsiasi altro alimento contenente proteine animali.

La dieta presentata dai due autori è stata verificata attraverso test, con un'unica eccezione: la modalità di svolgimento; invece di applicare la dieta a cani detenuti in gabbie di laboratori asettici in cui le condizioni di vita sono assolutamente innaturali, Verona e Jonathan hanno nutrito e nutrono da ben dieci anni con cibo vegetariano i cani abbandonati - di diverse fasce d'età - di cui si sono presi cura, accogliendoli amorevolmente nella propria casa.

La seconda remora, anche diffusa tra coloro che hanno già deciso di vivere la propria vita evitando qualsiasi tipo di sfruttamento animale, è il controverso quesito: “È giusto o naturale decidere di eliminare dalla dieta dei nostri cani la carne?”. Naturalmente, tutti di primo acchito, risponderemmo con un 'no' secco; ma fermiamoci a riflettere! Dopo 60.000 anni di convivenza tra le due specie - uomo e cane - questi ultimi da carnivori puri si sono trasformati in onnivori; la conformazione dell'apparato digerente e la dentatura testimoniano quanto appena affermato, dunque, non è impensabile nutrire il cane con una alimentazione vegana.