Beta version

Italiani, il pasto è social

15/10/2018 | Visioni
Tra app, foto e recensioni condividiamo le scelte alimentari

Oramai abbiamo vite social e anche la scelta del ristorante o di cosa mangiare ne è condizionata. Lo dimostra il fatto che le foto sono orami diventate un fattore chiave anche nella scelta del ristorante in cui prenotare. Ben il 71% degli italiani, cioè 7 su 10, ammette di scegliere il locale dove cenare in base alle immagini postate dallo stesso sui propri canali social, mentre un 74% preferisce affidarsi all’esperienza diretta di altri clienti: quasi 3 italiani su 4 consultano le foto postate da altri clienti prima di prenotare un tavolo. Emerge da un’indagine Doxa commissionata da Groupon, azienda nel settore degli acquisti online che ha indagato come social media e il mondo digitale stiano trasformando il settore della ristorazione. La ricerca è stata realizzata da Doxa attraverso 2.030 interviste online su un campione nazionale rappresentativo della popolazione italiana adulta di 18-74 anni, che mangiano fuori casa almeno 1 volta al mese.

Dallo studio emerge inoltre che sette italiani su 10 sono dei veri social-addicted e amano postare foto scattate al ristorante, per condividere un’esperienza personale che passa attraverso il gusto. La top 3 dei soggetti preferiti vede al primo posto i piatti appena usciti dalla cucina: il 51% degli italiani sa infatti resistere alla tentazione di assaggiare subito le gustose portate, giusto il tempo di scattare una foto. Seguono i classici selfies dei commensali riuniti intorno al tavolo (28%) e scatti degli interni del ristorante (21%), per far sapere ad amici e colleghi dove abbiamo scelto di passare la nostra serata.

Viene inoltre dimostrato che siamo un popolo di app-assionati: nonostante la telefonata continui ad essere una modalità ampiamente diffusa, le prenotazioni online o tramite app crescono del 7% rispetto al 2017. Internet si conferma inoltre un’utilissima fonte di informazioni per scovare nuovi locali in città e sperimentare nuovi sapori: il 60% degli italiani dichiara di consultare siti di recensioni e couponing per lasciarsi ispirare dalle ultime novità.