Beta version

Imola: torna la Fiera agricola del Santerno

05/06/2012 | Realtà locali
La tradizione è stata ripristinata solo l’anno scorso. Ma la Fiera agricola del Santerno fa parte della storia di Imola.

La tradizione è stata ripristinata solo l’anno scorso. Ma la Fiera agricola del Santerno fa parte della storia di Imola. E’ infatti andata in scena dal secondo dopoguerra fino al 1992.

“Prima alle Carducci, poi in autodromo e l’ultimo anno alla Rocca, trentanove edizioni in tutto, con qualche anno in cui è saltata per vari motivi – racconta Alessandra Giovannini, che sulla fiera progetta un libro e una mostra. “E all’epoca non c’erano solo le esposizioni, ma anche cantanti del calibro di Gianni Morandi, Lucio Dalla e Vasco Rossi”.

Ora, dopo il successo della scorsa edizione, sabato 16 e domenica 17 giugno nel verde del Sante Zennaro torna l’appuntamento con la Fiera agricola del Santerno. Un evento che vedrà un centinaio di espositori di prodotti agricoli, allevatori e fattorie didattiche. Più un concorso ‘di bellezza’ riservato agli asini di razza romagnola e momenti di intrattenimento tra recital e folklore.

E ancora, laboratori di cucina all’insegna dei sapori della tradizione romagnola. Nel pomeriggio (sia del sabato sia della domenica) incontri di approfondimento, degustazioni di vini e dimostrazioni di tosatura delle pecore.

“Un appuntamento nuovo ma nel solco della tradizione — spiega in conferenza stampa l’assessore Monica Campagnoli — e un’occasione per l’agricoltura di mettersi in mostra. Importante la novità dei due giorni. Lo scorso anno decidemmo di partire con calma e gesso e vedere come andava. Sante Zennaro poi è il luogo ideale per lo svolgimento della fiera: immerso nel verde e facile da raggiungere. Anche in bici. I bambini avranno la possibilità di vedere animali che oggi, sempre più spesso, non sanno nemmeno come siano fatti. Infine abbiamo deciso di aprire la Fiera anche alle aziende terremotate – conclude Campagnoli.