Beta version

Il vino made in Italy alla conquista dell'America

28/03/2018 | Qualità
Importante piano di comunicazione al via per far crescere i numeri dell'export

Nel 2017 l’Italia è stata il primo fornitore in quantità ma il secondo in valore con una quota di mercato rispettivamente del 27,7% e 31,4%. Gli Usa rappresentano dunque il primo mercato di destinazione del vino italiano, assorbendo il 23,5% dell'export totale per un controvalore che nel 2017 ha toccato 1.86 miliardi di USD.

Da tali premesse nasce Italian Wine –Taste the Passion", la campagna di comunicazione realizzata dall’Agenzia ICE, per promuovere il vino italiano sul mercato Usa. Il progetto, presentato agli operatori nella prossima Vinitaly, è realizzato grazie ad uno stanziamento del ministero dello Sviluppo Economico, ed è il frutto del lavoro di un Tavolo costituito per definire e coordinare le associazioni, istituzioni e operatori del settore, nelle azioni da intraprendere e la strategia di promozione da adottare.

L’Italia è tra i leader mondiali nella produzione di vino non solo a livelli di quantità ma soprattutto per l’altissima qualità e l’ampia biodiversità, questo il messaggio da comunicare, al fine di diffondere una conoscenza più approfondita dei nostri prodotti e una vera cultura del vino italiano. L’obiettivo della campagna è dunque quello di elevare il posizionamento del vino italiano nel mercato statunitense e riconquistare la leadership assoluta in valore.

“Siamo grati al ministro Calenda per le importanti risorse destinate alla promozione su due mercati così strategici per i nostri vini, gli US e la Cina – ha affermato Sandro Boscaini, Presidente di Federvini - questo ulteriore investimento fa seguito alla campagna straordinaria dedicata al Made in Italy e ne coglierà ancora i positivi effetti. Nel gruppo di Lavoro ICE, che ha coordinato il progetto di promozione del vino italiano negli USA, e in Cina, l’Unione Italiana Vini ha contribuito fattivamente a definire strategie innovative di promozione.  

La campagna di comunicazione si inserisce in un più ampio progetto promozionale dedicato al vino, che prevede per gli Stati Uniti un investimento di circa 20 milioni di euro in tre anni e numerose attività realizzate dall’ICE in collaborazione con i principali attori del Sistema vino, tra cui Veronafiere e Vinitaly.