Beta version

Il Trentino punta alle erbe officinali

11/07/2011 | Agricoltura
Al via l'edizione 2011 di Baldo Speziale, manifestazione che riscuote grande successo

ROVERETO (TRENTO) - "Più che Baldo Speziale dovremmo chiamarlo Baldo Spaziale perché la manifestazione nata appena lo scorso anno per l’edizione 2011 non solo si espande a tutta l’estate, non solo promuove la differenza del patrimonio trentino e la valorizza, ma riesce a dare corpo all’unione di territori tra la Vallagarina e il lago di Garda. Questa è la prima e vera iniziativa che fa sistema tra territori”.

L’assessore provinciale trentino al Turismo, Tiziano Mellarini, saluta con queste parole “Baldo Speziale”, manifestazione promossa da Patto Baldo-Garda e Apt di Rovereto e della Vallagarina che punta alla valorizzazione delle erbe officinali come base di partenza per una promozione più radicale del territorio e che è stata presentata presso la Comunità della Vallagarina con un parterre che ha visto partecipare tutti i soggetti coinvolti: dal referente del Patto il sindaco di Brentonico Giorgio Dossi, alla presidente di Apt Enrica Bettini, il vicesindaco di Ala Paolo Mondini, il sindaco di Nago-Torbole Luca Civettini con l’assessore ai patti territoriali Orlando Mazzoldi, il sindaco di Avio Sandro Borghetti e l’assessore al turismo di Brentonico Enrica Franca Volpi. Da tutti è venuto l’elogio per una manifestazione capace di investire sulla natura e la sua tutela come opportunità di sviluppo economico e turistico.

“La diversità della nostra offerta è oggi il motore per l’affermazione del prodotto turistico - sottolinea l’assessore Tiziano Mellarini, che aggiunge: “Attraverso le erbe officinale si valorizza il settore dell’agricoltura con la possibilità di creare nuove figure professionali”. In quanto al coinvolgimento del Garda, l’assessore provinciale si dice entusiasta perché “il lago non vive solo di surf e vela ma anche del suo splendido entroterra: il Baldo per l’appunto”. Il referente del Patto Baldo-Garda Giorgio Dossi, spiega che “sarà la montagna protagonista degli eventi a cui si aggiunge “speziale” che sta a indicare la valorizzazione della peculiarità del territorio, ossia la straordinaria ricchezza di flora che rende il Baldo un paradigma per tutto il Trentino.

Dunque avremo esibizioni di cori, giri per le malghe, mercatini a tema delle erbe officinali…. Da ora sino a settembre”. “Baldo Speziale” – è stato detto - è un progetto di valore perché tutto ruota attorno alla natura. È il territorio che diventa protagonista e la sua valorizzazione diventa la chiave giusta per attrarre turisti e produrre animazione economica. “Il coinvolgimento dei Comuni di Ala, Avio, Brentonico e Nago- Torbole – afferma la presidente dell’Apt Enrica Bettini – ci porta a valorizzare le ricchezze dei singoli centri. Baldo Speziale rappresenta un’opportunità di crescita e sviluppo, che amplia la proposta turistica dei nostri territori”.

Per Ala, come afferma il vicesindaco Paolo Mondini, “la manifestazione sarà un volano per far meglio apprezzare il bel centro storico della città e anche il patrimonio in quota delle malghe”. Ad Avio – come sottolinea il sindaco Sandro Borghetti, “il valore delle nostre malghe con la ricca produzione di formaggi si sposa con la tradizione vitivinicola della nostra terra. Il tutto mescolato alla tradizione dei cori di montagna”. Il Comune di Brentonico crede profondamente nel settore delle erbe officinali - del resto il monte Baldo è famoso per la sua straordinaria unicità in tema di flora (in 390 chilometri quadrati si trova il 43% dell’intera flora alpina con alcune specie rarissime) - e su questo sta investendo, come rivela l’assessore Enrica Franca Volpi, ricordando progetti come gli orti biologici, la tintura dei tessuti con le erbe, il mercatino degli speziali… “Lo scorso anno eravamo poco presenti – spiega Civettini, sindaco di Nago-Torbole – non per nostra volontà ma perché il Comune era commissariato. Ora anche noi ci siamo. E ci siamo perché ci crediamo. Il Baldo è bello quanto il lago di Garda”. Stessa lunghezza di pensiero per l’assessore Mazzoldi che annuncia che oltre al mercatino del Gusto (che a Nago si terrà in settembre), il Comune sta promovendo anche un’offerta gastronomica coi ristoranti che per 15 giorni proporranno un menù a base di pesce di lago e erbe officinali. Dunque da luglio a settembre i quattro Comuni del Patto saranno protagonisti di una serie di eventi che vanno dalle passeggiate alla scoperta di piante e fiori curativi, concerti, momenti di approfondimento scientifico delle erbe officinali, il loro uso nella gastronomia, il Mercatino degli Speziali, senza tralasciare il rapporto di armonia dell’uomo con la natura e quindi la riscoperta delle vere malghe, il rapporto tra natura e musica. Si inizia con Il Giardino segreto ad Ala Città di Velluto dall’8 al 10 luglio, all’interno delle mura seicentesche dello storico Palazzo Angelini, enormi piante officinali accoglieranno tutti coloro che vorranno approfondire l’antica e magica arte delle erbe.

Tra luci, colori e suoni, si andrà alla scoperta delle antiche ricette erboristiche circondati da artisti e recitazioni. Il 31 luglio e il 7 agosto ad Avio va in scena Di malga in malga, cantando e degustando. Due itinerari con 8 malghe e 4 cori trentini che regaleranno agli ospiti una giornata immersi nella natura e nella semplice bontà dei prodotti caseari e vitivinicoli del territorio di Avio. Dal 27 al 28 agosto, il Mercatino degli speziali si installerà a Brentonico: erbe sulle bancarelle, erbe nel miele, erbe di bellezza, erbe da gustare, erbe da scoprire passeggiando nell'accogliente centro storico di Brentonico. Dal 2 al 4 settembre invece a Nago ci sarà Il mercatino del Gusto: mercatino dei prodotti tipici del lago di Garda e del Monte Baldo; suggestivo incontro di sapori nelle luci notturne dell'affascinante borgo di Nago.

Per maggiori dettagli: www.baldospeziale.it