Beta version

Grosseto Export porta l’enogastronomico nei supermercati di tutto il mondo

30/04/2012 | Realtà locali
Il consorzio maremmano a gonfie vele: previsti incontri con buyers europei

Il consorzio “Grosseto Export” è a capo di un progetto per inserire aziende del settore vino e specialità alimentari nella grande distribuzione organizzata internazionale. Il consorzio maremmano è stato, infatti, incaricato dalla Federexport come soggetto ideatore ed attuatore di un progetto per inserire imprese dell’enogastronomia nella grande distribuzione in giro per il mondo.

“Si tratta di un grande progetto – commenta Daniele Lombardelli, presidente di “Grosseto Export” – e, in concreto, di un riconoscimento per la capacità organizzativa e la rete di relazioni che il consorzio e le aziende associate hanno consolidato in tutto il mondo ormai da molto tempo”.

Il primo momento operativo del progetto è l’incontro in terra di Maremma tra 63 aziende italiane selezionate su oltre 130 con i buyers della statunitense H.E.B. I prodotti prescelti verranno poi inseriti nella campagna promozionale italiana in programma il prossimo ottobre in 120 dei loro 320 punti vendita.

Il 22 e 23 maggio sarà la volta del mercato tedesco quando una delegazione composta da un importatore incaricato dal gruppo tedesco Edeka avrà il compito di selezionare specialità alimentari e vini italiani per la catena di supermercati E-Markt.

Nella terza iniziativa, in programma il 4 e 5 giugno, buyers della lussemburghese Cactus selezioneranno prodotti enogastronomici per i loro negozi. Il programma prevede, poi, nuovi incontri a partire da settembre. Tutte le delegazioni saranno ricevute nella sede nazionale della Confindustria a Roma. Il progetto è aperto solo alle aziende aderenti ai consorzi export - i costi sono interamente coperti dal ministero dello Sviluppo economico - e consentirà ad aziende di tutta Italia di avere opportunità concrete.

“Questo nuovo modo di affrontare i mercati esteri, sfruttando expertise e relazioni internazionali di strutture private e mettendole a disposizione del sistema – continua Lombardelli - crea le sinergie e le ottimizzazioni tra aziende in grado di portare risultati necessari in un periodo di grave crisi economica. È proprio in momenti difficili come questo che la cooperazione tra le imprese è necessaria ed è per questo che, con la collaborazione degli enti locali e delle associazioni di categoria, auspichiamo di allargare la nostra base associativa consentendo a quante più aziende maremmane possibili l’acceso ad opportunità che singolarmente o in piccoli gruppi non avrebbero mai potuto avere”. La Provincia di Grosseto supporta la comunicazione del consorzio “Grosseto Export”.