Beta version

Greve in Chianti avrà il suo bio-distretto

06/07/2012 | Realtà locali
Siglata l'intesa che porterà Greve in Chianti ad avere un proprio distretto per la promozione del biologico.

Il 5 giugno scorso in un incontro pubblico l'amministrazione comunale di Greve in Chianti, l'Aiab – Associazione italiana per l'agricoltura biologica nella promozione dei bio-distretti, le associazioni che riuniscono i produttori agricoli della zona e i proprietari di alcune aziende agricole hanno firmato l'intesa che porterà Greve in Chianti ad avere un proprio distretto per la promozione del biologico.

Punti di partenza dell'accordo sono l'esperienza dei viticoltori biologici di Panzano in Chianti, e quella maturata dall'Aiab nell'avvio dei bio-distretti. Alla base dell'accordo, i principi dell'Agenda 21 locale sul perseguimento di un modello di sviluppo sostenibile e l'intenzione di valorizzare le differenze locali e la qualità della vita dei cittadini e dei territori. Il Distretto si occuperà di promuovere l'introduzione di prodotti da agricoltura biologica anche nella ristorazione scolastica e collettiva, e incentivare così questo tipo di produzione.

Un passo importante per un territorio, come quello del Chianti fiorentino, la cui principale attrattiva è costituita proprio dalle eccellenze paesaggistiche e enogastronomiche.