Beta version

Green economy e legalità il motore dello sviluppo

08/11/2012 | Energia
Un possibile modello di sviluppo sociale ed economico, la green economy. Ecco l'opinione del ministro.

Possiamo avere sviluppo solo se curiamo due aspetti fondamentali: la legalità e la green economy. Potrebbero sembrare parole del neo rieletto Barack Obama ma sono del ministro Mario Catania.

Le ha pronunciate alla presentazione del Rapporto “GreenItaly 2012” a cura della Fondazione Symbola e Unioncamere. Si è voluto evidenziare come i tempi siano maturi per un grande cambiamento. Dopo le scelte energetiche operate nel dopoguerra (e dal ministro definite sbagliate), ha preso vita nell'opinione pubblica e nella società italiane un grande dibattito che ha portato dove siamo ora: al cambiamento. Partendo dal modello energetico si può arrivare al cambiamento totale. "Appuntamenti come questo sono importanti perché deve crescere la coscienza di quanto un certo modello di sviluppo sia sbagliato. Ancora oggi c'è una scuola di pensiero che non considera la green economy come idonea a dare una risposta alle esigenze di un Paese avanzato come il nostro sotto il profilo economico”, ha commentato, amaro, Mario Catania. 

Andando oltre il contingente, il titolare di via XX settembre ha ricordato un concetto importante che oggi sembra trovare proseliti tra varie categorie di persone tranne i politici; la green economy non solo è necessaria a livello ambientale ma produce sviluppo e quindi può essere una risposta alla crisi economica e alla stagnazione dei consumi.

“Ci siamo lasciati alle spalle un uso sconsiderato della chimica in agricoltura e tutto il sistema ha saputo ritagliarsi un nuovo ruolo in sintonia con i principi della green economy. Abbiamo sviluppato una grande qualità, sapendo valorizzare e tutelare i territori d’origine. Risultati che dobbiamo enfatizzare, perché partivamo da una base debole, con difficoltà strutturali legate ad esempio alle piccole dimensioni delle nostre aziende”, le parole pronunciate. Che una nuova fase si stia aprendo veramente?