Beta version

Grano importato, nessun pericolo per i consumatori

10/09/2019 | Salute
La commissione europea risponde al quesito sollevato dai mugnai italiani

L’Associazione Industriali Mugnai d’Italia prende atto della risposta fornita dalla Commissione europea a un’interrogazione posta da un rappresentante italiano del Parlamento europeo circa i controlli pubblici effettuati sui grani d’importazione, con particolare riferimento alla possibile presenza di tracce di glifosato. I dati forniti dalla Commissione europea evidenziano che il 90,9% dei campioni di grano esaminati non contiene residui di glifosato rilevabili e che il 9,1% contiene residui ampiamente al di sotto dei limiti consentiti. In nessuno dei campioni esaminati sono presenti residui di glifosato oltre i limiti massimi. 

L’Industria molitoria italiana costituisce un fiore all’occhiello del ‘Made in Italy’ alimentare grazie alla capacità di individuare, selezionare e trasformare i migliori grani, a prescindere dalla loro origine. la risposta ufficiale contribuisce dunque a rassenerare l'ambiente e conferma l'ottimo lavoro svolto sia dai controllori che dagli stessi mugnai.