Beta version

Gli agrumi preverrebbero l’ictus nelle donne

28/02/2012 | Salute
Oltre ad essere buoni, gli agrumi fanno anche bene. La ricerca anglosassone.

Gli agrumi fornirebbero un eccezionale “scudo” contro l’ictus nelle donne. A rilevare l’effetto benefico di alcune sostanze presenti in limoni, arance e pompelmi è uno studio condotto da esperti dell’università di East Anglia a Norwich, nel Regno Unito e pubblicato sul prestigioso “Stroke”, “Journal of the american heart association”, la rivista scientifica che si occupa di patologie legate al cuore.

La ricerca si è soffermata sui dati relativi a 14 anni di una precedente indagine, che ha incluso 69.622 donne. In particolare sono stati analizzati gli elementi inerenti la dieta seguita da queste persone. I ricercatori hanno così potuto far emergere la relazione tra sei sottoclassi di flavonoidi (sostanze benefiche per il cuore, presenti anche nel vino rosso, negli ortaggi e nel cioccolato fondente) e il rischio di ictus ischemico, emorragico e totale.

I ricercatori hanno scoperto che le donne che mangiano grandi quantità di queste sostanze, presenti negli agrumi, corrono un rischio inferiore del 19% di ictus ischemico rispetto alle donne che ne consumano la minore quantità.

“Si ritiene che questi composti - sottolineano gli autori - proteggano in particolare la funzionalità dei vasi sanguigni e abbiano un effetto anti-infiammatorio”.