Beta version

Frutta, finale di stagione positivo

07/09/2015 | Agricoltura
Scambi in salita e prezzi sostenuti tengono il settore in piedi

Pesche e nettarine in favorevole andamento con quotazioni che hanno teso al rialzo sia su base congiunturale che annua. Su toni discreti sono proseguiti gli scambi per le susine oggetto sempre di una buona richiesta sia interna che estera.

Per l'uva da tavola si registrano i primi stacchi per la varietà Italia scambiati sulla base di quotazioni in rialzo rispetto a quelli registrati nella precedente campagna. Per il comparto delle pomacee è proseguita regolarmente la raccolta per pere e mele da tavola.

Pesche e Nettarine: nell'ultima  settimana di agosto andamento soddisfacente a conferma  del trend positivo registrato a partire dalla seconda settimana del mese. Il progressivo assottigliamento di merce di calibro medio unitamente ad una costante richiesta ha permesso il fluido svolgimento degli scambi.

Susine: si sta concludendo la campagna di commercializzazione negli areali del sud, mentre prosegue regolare la raccolta negli areali del nord delle varietà più tardive. Si evidenzia come su base tendenziale i prezzi continuano ad attestarsi su livelli superiori.

Uva da Tavola: al via in tutti gli areali produttivi interessati le operazioni di raccolta della varietà Italia. L'offerta negli areali produttivi pugliesi e metapontini in termini quantitativi è prevista in calo rispetto alla precedente campagna. Del tutto soddisfacente il profilo qualitativo sia per colorazione che per grado zuccherino. I prezzi di esordio si sono attestati su valori superiori a quelli registrati nel 2014. Sono proseguite regolarmente le operazioni di raccolta per le uve apirene per le quali una domanda soprattutto estera interessata ha permesso alla merce di essere agevolmente collocata sulla base di quotazioni in rialzo. Negli areali siciliani le operazioni di raccolta risultano prevalentemente incentrate sulla varietà Italia per la quale si registrano problemi qualitativi legati alla spaccatura degli acini. 

Pere da tavola: in linea con i normali calendari hanno avuto inizio negli areali produttivi interessati le operazioni di raccolta delle varietà autunno vernine. La merce nel complesso ha evidenziato un soddisfacente profilo qualitativo anche se con  prevalenza di calibri medio piccoli. Le contrattazioni in campagna si sono svolte in un clima di generale interesse e sulla base di quotazioni che si sono attestate su livelli superiori a quelli registrati nel 2014. Su toni discreti sono proseguiti gli scambi per le pere estive agevolmente collocate solo in presenza di un apprezzabile profilo qualitativo in termini di calibro.

Mele da tavola: secondo i dati resi noti  da Assomela la produzione in termini quantitativi dovrebbe attestarsi su livelli inferiori a quelli registrati lo scorso anno (-5%) in cui la produzione è risultata particolarmente abbondante. Le operazioni di raccolta al momento risultano incentrate sulla varietà Gala che a partire da questa settimana si sono estese anche agli areali Alto Atesini. I primi stacchi hanno presentato un profilo qualitativo soddisfacente sia per croccantezza che per calibro ma sono risultati penalizzati in termini di colorazione non ancora omogenea a causa delle temperature ancora elevate. Sotto il profilo commerciale le contrattazioni concluse si sono svolte in un clima di estrema fiducia. Tale situazione si è riflessa positivamente anche sulle quotazioni che hanno mostrato su base tendenziale un deciso rialzo.