Beta version

A Roma gli stati generali della formazione per il turismo

12/03/2014 | Realtà locali
L’evento è l’unico appuntamento nazionale dedicato alla formazione, al lavoro e alle politiche turistiche.

Da oggi torna FareTurismo Italia, giunto alla quarta edizione, presso il Salone delle Fontane (EUR) di Roma. L’evento è l’unico appuntamento nazionale dedicato alla formazione, al lavoro e alle politiche turistiche.

Nell’approssimarsi dell’Expo Milano 2015 per la prima volta FareTurismo avrà luogo insieme a FareAgroalimentare per ampliare le opportunità di lavoro anche nell’enogastronomia e nella ristorazione. La kermesse offre un ricco programma dedicato alla formazione ed al lavoro nel turismo, nell’enogastronomia e nella ristorazione.

L’attività di orientamento post diploma e post laurea prevede la presentazione dell’offerta formativa accademica e non accademica, a cura degli ITS, delle Università e delle Scuole di Formazione Professionale. I 2000 colloqui di selezione vedranno la partecipazione di circa 30 tra catene alberghiere, hotel, tour operator, società di servizi e consulenza. Varie le figure ricercate.

Nel Salone Espositivo, Istituzioni, Enti, Organizzazioni Nazionali di Categoria, Associazioni Professionali, Università, Scuole di Master, agenzie per il lavoro e agenzie web di recruiting illustreranno le opportunità occupazionali.

Oggi dopo la Conferenza di apertura con i vertici delle organizzazioni nazionali di categoria e la Tavola rotonda “La governance del turismo nella Città Metropolitana”, si svolgerà il Convegno “Agricoltura e natura: pilastri del turismo italiano”, a cura della Fondazione UniVerde, in occasione del quale verrà presentato il 4° Rapporto “Gli italiani, il turismo sostenibile e l'ecoturismo”.

Sarà possibile svolgere colloqui di orientamento con la rete Eures del Ministero del Lavoro e con i Centri per l'Impiego della Provincia di Roma. Numerosi i seminari di aggiornamento professionale a cura di ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, FIAVET Lazio, GAR Giovani Albergatori di Roma, Unindustria, Skal.