Beta version

A Foggia l’evento internazionale sul mercato del grano duro

08/05/2018 | Realtà locali
Iniziativa sulla produzione di grano attesa in Italia e nel mondo

Il nostro Paese è il maggior produttore mondiale di grano duro, ma anche uno dei maggiori importatori, data la forte domanda di questo cereale da parte dell’industria di trasformazione. Mantenere elevata la qualità di un settore tanto importante per l’economia e l’identità italiane è fondamentale, ma richiede un impegno preciso. È infatti convinzione della Federazione Nazionale dei Commercianti di prodotti per l’Agricoltura che la filiera italiana vada valorizzata e difesa. Non a caso Compag, già firmataria con altre sigle dell’agroalimentare italiano di un protocollo d’intesa per la valorizzazione della filiera grano-semola-pasta e per la tutela della qualità del grano duro italiano, spicca anche tra le sigle presenti ai Durum Days.

La mattina del 16 maggio si svolgerà una sessione tecnica sui mercati, con approfondimenti sulle prime stime di andamento di mercato in Argentina, Kazakistan e Nord Africa e una previsione della campagna di grano duro italiana a cura di Aretè. Seguirà una tavola rotonda che coinvolgerà la filiera nazionale e internazionale e proseguirà, nel pomeriggio, con la visita dei campi sperimentali del CREA (che affronta le grandi sfide del ventunesimo secolo legate alla sostenibilità dei sistemi produttivi agricoli, forestali e ittici, e alla produzione di alimenti che soddisfino le esigenze nutrizionali di una popolazione mondiale in crescita) a Foggia. Il giorno successivo sarà la volta dei Durum Science Workshop, dei workshop scientifici sul tema “Durum wheat quality in the 2020's: genomics and management for a sustainable durum wheat nutrition” che occuperanno l’intera mattinata e si terranno presso la Camera di Commercio di Foggia.

L’evento sarà aperto al pubblico.

photo credit to giornaledipuglia.com