Beta version

A Firenze la proposta dalle filiere zootecniche per la Carta di Milano: “La Clessidra Ambientale”

30/03/2015 | Realtà locali
E' uno strumento innovativo di rappresentazione grafica del carbon footprint del cibo

Il Direttore di Assocarni, Tomei, in rappresentanza del Progetto Carni Sostenibili costituito dalle Associazioni zootecniche Assica, Assocarni e Unaitalia ha consegnato al Ministro Martina il rapporto “La Sostenibilità della carni in Italia”, proponendo la Clessidra Ambientale – immagine simbolo della ricerca e modello concreto di sostenibilità - per la Carta di Milano.

L’iniziativa si è svolta in occasione del convegno “Italia 2015: il Paese nell’anno dell’Expo” tenutosi a Firenze in vista dell’Esposizione Universale, nello spazio "Expo Idee".

La "Clessidra Ambientale" è uno strumento innovativo di rappresentazione grafica del carbon footprint del cibo che dimostra come l’impatto di tutti alimenti presenti nella dieta mediterranea, nell’ambito di una dieta corretta ed equilibrata (secondo le linee guida ufficiali del CRA-NUT), rappresentano il giusto equilibrio tra salute ed ambiente.

Dopo l'appuntamento all'Hangar Bicocca, questo secondo incontro è stato dedicato a tutti i progetti nazionali sviluppati in questi anni in vista dell'Esposizione Universale.

Ai lavori sono intervenuti rappresentanti del mondo imprenditoriale e della società civile che si sono confrontati in sessione plenaria su come il nostro Paese possa rappresentare un modello alimentare per nutrire il pianeta. Al termine dei lavori è intervenuto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.