Beta version

Finale Ligure, il primo comune vegan friendly d'Italia

02/02/2015 | Realtà locali
La Giunta di Finale Ligure, primo Comune in Italia ad aver creduto nella comunità vegana, ha dato il via al progetto VeganFriendly.

Lo scorso settembre la Giunta di Finale Ligure, primo Comune in Italia ad aver creduto nella comunità vegana, ha dato il via al progetto VeganFriendly. Un’iniziativa che osserva con un occhio di riguardo i principi e le abitudini fondamentali della nutrizione vegana, partendo in primo luogo dai punti di ristorazione che forniranno ai clienti che lo desiderano, piatti o prodotti Vegan, privi di proteine animali e derivati.

Al progetto potranno aderire anche altre categorie come librerie, farmacie, supermercati, panetterie e pasticcerie, bar, chioschi, stabilimenti balneari, negozi bio, profumerie, enoteche, hotel e Bed&Breakfast che saranno contraddistinti dal logo Vegan Friendly. Questa necessità progettuale nasce principalmente da una presa di coscienza di quanto le abitudini alimentari stiano attraversando una fase di mutazione sempre crescente e dell’importanza che assume il ruolo della società nel rispettare le scelte alimentari e i differenti stili di vita dell’individuo, dettati da motivi etici o di salute personali.

Vegan Friendly sarà presente con uno stand divulgativo all’Olis Festival durante il quale si potrà assistere a incontri, conferenze, workshop, a Milano nei giorni 6/7 e 8 febbraio. Mission del progetto, divulgare la scelta vegan su tutto il territorio. Il 6/2 alle h.18.30, si terrà l'incontro sul tema "Essere vegan: moda o necessità del Pianeta?" Con Elio Fiorucci, Jo Squillo e Ugo Frascherelli, Sindaco di Finale Ligure, primo Comune Vegan Friendly d'Italia.