Beta version

Estate, il trionfo del gelato artigianale

16/07/2019 | Esplorando
Spopola in tutta Europa, e conosce nuove forti trend come quello dei fiori edibili

Il gelato, si sa, è la grande passione estiva degli italiani. Ed è anche un bel business. E’ di tre miliardi di euro di fatturato complessivo, il giro d’affari del gelato artigianale italiano previsto per quest’anno. Lo stima la Cna agroalimentare, che ha realizzato un’indagine  condotta tra gli iscritti alla confederazione. Il fatturato mondiale del gelato artigianale è stimato in circa 17 miliardi di euro.

Centomila sono le gelaterie specializzate aperte da un capo all’altro del pianeta. Cinquecentomila gli addetti. L’Europa continua a primeggiare in questo settore con nove miliardi di giro d’affari, 60mila gelaterie in attività e 300mila addetti. L’Italia è in cima al podio, con circa 10mila gelaterie specializzate. A tallonarla (dopo essere stata spodestata tre anni fa) è la Germania, con oltre 9mila esercizi. Seguono, nell’ordine, Francia (4mila), Spagna (2mila) e Polonia (1800). Nel 2018 il giro d’affari del gelato artigianale italiano ha toccato quota 2,7 miliardi di euro.

Sì, ma quali sono i gusti che vanno di più? Vince la tradizione., Si fanno strada i sapori rispettosi di altre culture e delle prescrizioni alimentari di altre religioni: bio, vegani, halal, kosher. Continua il successo dei gusti ai fiori edibili: quest’anno sarà la volta del fiore di sambuco, ma hanno i propri affezionati anche gelsomino, begonia, calendula.  Si rafforza una tendenza emersa qualche anno fa a livello pionieristico: i dessert-gelato. 

Dolci classici – in testa il tiramisù, in compagnia di pastiera napoletana, cassata siciliana, mimosa, caprese – riproposti in forma di gelato. Non si arresta il filone del gelato salato. Non ci resta che augurare buon gelato a tutti!