Beta version

Eima 2014, tecnologia in agricoltura

21/11/2014 | Realtà locali
La rassegna bolognese ha fatto registrare oltre 235.000 visitatori ed un numero crescente anche di espositori

Si è svolta nei giorni scorsi la 41esima edizione di Eima, l'Esposizione internazionale di macchine per l'agricoltura ed il giardinaggio. La rassegna bolognese ha fatto registrare oltre 235.000 visitatori ed un numero crescente di espositori. Vi hanno preso parte industrie costruttrici di ogni continente, che hanno illustrato il meglio dell'ultima produzione tecnologica riaffermando ancora una volta l'importanza dell'introduzione della tecnologia in agricoltura. Quando, poi, la scienza va di pari passo con l'aumento della produttività e significa anche rispetto dell'ambiente si può dire che la mission dell'azienda agricola sia stata concretamente realizzata. 

Nuovi motori, macchine per la bonifica, trattrici e monofalciatrici. E poi ancora motoagricole, macchine per la raccolta e macchinari per la preparazione del terreno, la semina e la concimazione hanno attirato l'attenzione dei tanti visitatori, semplici curiosi o addetti ai lavori a vario titolo. La manifestazione quest'anno era suddivisa in varie sezioni tematiche;

- Eima Green ha illustrato gli ultimi ritrovati per la sezione giardinaggio e cura del verde. Tale spazio è stato riservato soprattutto ad operatori economici e professionisti del verde e ha soddisfatto la platea, sempre più numerosa, degli hobbisti e degli amanti della natura in generale; 

- Eima Componenti, in cui le case costruttrici di tutto il mondo hanno esposto una sconfinata scelta di prodotti per il primo impiego, per ricambi e accessori. In sostanza per quei componenti che costituiscono l’anima tecnologica della meccanizzazione e che determinano l’evoluzione ed il perfezionamento delle macchine e delle attrezzature che lavorano in agricoltura; 

- Eima Energy ha illustarto le novità nel campo delle agroenergie

- Eima Mia è stato il salone specializzato nelle tecnologie per l’agricoltura multifunzionale. Ha offerto soluzioni concrete per tutti coloro che svolgono attività in ambiente rurale. 

Una parte importante dell'innovazione tecnologica delle macchine agricole è stata apprezzatra nel settore dei pneumatici per macchinari agricoli, soprattutto trattrici. Grande curiosità c'è stata per il Vt Tractorl'ultimo nato in casa Bridgestone. Che assicura, grazie a questa speciale mescola, un'agricoltura più sostenibile, con minori emissioni di co2 grazie alla minore compattazione del suolo che porta ad operazioni più rapide garantendo maggiore sicurezza e confort nella guida del mezzo. 

 

 

 

 

 

Nuovi motori, macchine per la bonifica, trattrici e monofalciatrici. E poi ancora motoagricole, macchine per la raccolta e macchinari per la preparazione del terreno, la semina e la concimazione hanno attirato l'attenzione dei tanti visitatori, semplici curiosi o addetti ai lavori a vario titolo.