Beta version

Dicembre al MUSE

24/11/2017 | Realtà locali
A due passi dai Mercatini di Trento, un rifugio caldo e accogliente

Il MUSE Museo delle Scienze di Trento propone per le festività invernali un ricco calendario di attività dedicate a grandi e piccini. Si inizia il 1 dicembre con l’inaugurazione di una nuova mostra, LUPI IN CITTA’: nell’ambito del progetto europeo LIFE WOLFALPS, un’esposizione che declina la scienza con il linguaggio dell’arte contemporanea. Uno stimolo per dialogare e riflettere con la cittadinanza su uno dei grandi carnivori: IL LUPO. Per le vie del centro di Trento fino al 7 gennaio 2018.

L’8 e 9 dicembre, durante il Ponte dell’Immacolata, due appuntamenti speciali: l’8 dicembre, lo spettacolo teatrale: LA VOCE DELLA MONTAGNA, mentre il 9 l’esclusiva NOTTE AL MUSEO, un’intera nottata per provare ad uscire dalla propria zona di comfort con tante attività scientifiche e incontri del terzo tipo. Solo per adulti e per chi ha voglia di mettersi in gioco.

Tra le iniziative a tema natalizio, tutti i sabati e le domeniche a cominciare dal 16 dicembre (oltre al 26 dicembre e 1 gennaio) AI CONFINI DELL’UNIVERSO visita al planetario dedicata alle costellazioni del mese di dicembre, e infine LA SCIENZA CON BABBO NATALE, simpatiche incursioni della figura tanto amata dai bambini, che si aggira nelle sale del museo fra demonstration e science show. Il Muse, a due passi dai Mercatini di Trento, è un rifugio caldo e accogliente dove vivere le festività stimolando la mente in modo divertente e costruttivo. Per tutto il mese di dicembre visite guidate e attività da programma sono potenziate. Tutto il calendario è visibile sul sito www.muse.it

LE ATTIVITÀ SPECIALI

LUPI IN CITTÀ! Lupi disegnati, scolpiti, grafitati, riprodotti in installazioni; lupi che invadono un centro urbano, quello di Trento. E un ululato, il richiamo ancestrale della natura che si rivolge all’arte, per invitare e suggerire le forme di una rappresentazione del rapporto tanto conflittuale, quanto immaginifico e fecondo tra uomo e lupo. Lupi in città! è una mostra frutto di un concorso di idee per 8 progetti artistici, rivolto a giovani artisti italiani che si sono messi alla prova con un tema nuovo e di sferzante attualità, proposto dal MUSE - Museo delle Scienze di Trento, nell’ambito del progetto europeo LIFE WOLFALPS

LA VOCE DELLA MONTAGNA è una produzione di Arteviva in collaborazione con Dolomiti's Small Theatre e Finisterrae Teatri di Michele Ciardulli. Regia di Alessio Kogoj con Paolo Vicentini e Giacomo Anderle. Con il supporto di MUSE / progetto Life WOLFALPS.  Un giornalista imbranato è deciso ad intervistare un lupo per fare lo scoop della sua vita. Insieme a Valerio, guardia del corpo forestale, che lo accompagnerà per i sentieri e i misteri della montagna, vivrà l'avventura più incredibile della sua vita.

NOTTE AL MUSEO è un format originale ed esclusivo per un museo italiano, che ricalca esperienze analoghe offerte da grandi musei internazionali del calibro di Science Museum di Londra e di American Museum of Natural History. Un’iniziativa che accomuna il MUSE Museo delle Scienze di Trento alle grandi strutture culturali grazie a un’iniziativa a metà fra il glamour e la comunicazione scientifica informale, del tutto inedita. È la NOTTE AL MUSEO, dedicata al pubblico adulto, che viene proposta per la prima volta sabato 9 dicembre a partire dalle 20.00. Tema della serata, che è intitolata Incontri del terzo tipo (V.M. 18), è l’importanza della socialità e della relazione per la formazione delle persone e della loro individualità. Una notte da cui uscire divertiti e forse, perché no, anche un po’ cambiati.

Tre i principali momenti di dialogo e riflessione, stimolati dagli ospiti presenti al museo: l’attrice, ballerina, conduttrice televisiva e speaker radiofonica Roberta Lanfranchi, il comico Flavio Oreglio, il campione mondiale di vela Ruggero Tita e il ricercatore INFN Francesco Guatieri, il ricercatore e botanico del MUSE Costantino Bonomi.

AI CONFINI DELL’UNIVERSO è la proposta dedicata alle stelle del mese di dicembre. Sotto la cupola del planetario per osservare comete, galassie, pianeti e avvicinarsi alle meraviglie dell’Universo attraverso affascinanti ricostruzioni virtuali.

LA MOSTRA: ARCHIMEDE. L’invenzione che diverte

Il nome di Archimede, geniale inventore e matematico della classicità, è famosissimo. Tutti ne hanno sentito parlare e il suo mito – sorto fin dall'epoca romana durante la quale ne è stato celebrato il "divino ingegno" – è alimentato da numerose leggende, che lo vedono brillare tanto per acume, quanto per bizzarria. Sembra infatti che, al grido di "Eureka" ("ho trovato!"), percorresse di corsa le strade di Siracusa e affermasse, tra lo stupore dei suoi contemporanei, di poter sollevare la Terra se gli avessero dato un punto di appoggio. Se la sua fama è notevole, il contenuto delle sue opere e delle sue invenzioni, oggi, non è così conosciuto e spesso i suoi scritti sono appannaggio di pochi specialisti di storia della matematica. La mostra "Archimede. L'invenzione che diverte" presenta al pubblico la figura di Archimede quale massimo protagonista della cultura universale. L'esposizione, già ai Musei Capitolini a Roma, giunge ora al MUSE - Museo delle Scienze di Trento dove rimane fino al 7 gennaio 2018

Visita guidata alla mostra Archimede. Sabato e domenica + 8 dicembre e dal 26 dicembre al 5 gennaio, ore 15.00.

Archimede e i lampi di genio. Sabato e domenica + 8 e 26 dicembre + 1° gennaio, ore 16.00.

Perché una barca galleggia? Come funziona una leva ed è proprio vero che sarebbe possibile sollevarci il mondo? Le navi degli invasori, a Siracusa, sono bruciate veramente per mano di quel genio di Archimede, come narra la leggenda? Bambini e adulti possono trovare risposta a queste domande e a tante altre curiosità.

Eureka! Giochi d’acqua. Sabato, domenica + 8 dicembre e da 26 dicembre a 5 gennaio ore 14.30 e 16.30.

Un divertente e curioso laboratorio per tutta la famiglia. Quando gli scienziati si fanno il bagno non si sa mai cosa può succedere: la vasca può diventare un laboratorio e l’acqua uno strumento per studiare vari fenomeni fisici. Per tutti

LE VISITE GUIDATE AL MUSEO

Visita guidata. Da martedì a venerdì + 1° gennaio     ore 15.00, sabato, domenica + 8 dicembre + da 26 dicembre a 5 gennaio, ore 11.00 e 15.00                                                                    

Passeggini al museo. Mercoledì 6 dicembre ore 16.00. Domenica 17 dicembre ore 10.00. La speciale visita guidata per chi ha bambini in tenera età.