Beta version

Cremona, torrone protagonista a novembre

08/10/2014 | Realtà locali
Sarà rievocato il matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti

In nove giorni, 160 eventi, oltre 250 mila visitatori solo nell’edizione passata. Sono questi i numeri della Festa del Torrone di Cremona, la kermesse che quest’anno, dal 15 al 23 novembre, porta nella città lombarda un calendario fittissimo di spettacoli, patrocinato da Expo 2015 e Regione Lombardia, e realizzati in collaborazione con Provincia, Comune e Camera di Commercio di Cremona.

Anche quest’anno un caleidoscopio di eventi celebrerà la grande eccellenza del torrone che rappresenta Cremona e l’Italia nel mondo, trasformando il centro della città in un grande salone del gusto a cielo aperto, con un villaggio commerciale e una ricca serie attività di animazione nel territorio. Protagonisti saranno oltre 150 produttori di torrone dall’Italia e dal mondo, dai piccoli artigiani alle aziende storiche che hanno reso celebre e amato il dolce cremonese.

GUSTO Tantissime le iniziative per i golosi, con degustazioni continue per le vie di Cremona e presentazioni di torroni speciali e di ricette originali dedicate al dolce lombardo: dal gelato alle preparazioni con pistacchi, cioccolato, caffè, limoncello; dalle ricette salate ai torroni artigianali preparati al momento e con ingredienti naturali di altissima qualità. Decine di pasticcieri e maestri gelatieri si sfideranno in appassionanti contest davanti a giurie di qualità, come nella “Disfida del gelato gastronomico” che coinvolge tutte le province lombarde. Ci sarà sfida anche tra i piccoli aspiranti pasticcieri, come gli studenti di Cremona che hanno partecipato a un vero e proprio talent show del torrone, da vedere sui maxi schermi in piazza in vista della premiazione del vincitore nei giorni di manifestazione.

STORIA Per celebrare le radici storiche del dolce cremonese anche quest’anno nella cornice di Piazza del Comune va in scena l’immancabile rievocazione del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti, l’occasione che, secondo tradizione, diede vita al dolce ad opera di due pasticceri lombardi. Un corteo di oltre 150 figuranti sfilerà per le vie del centro storico della città tra le acrobazie degli sbandieratori, musicisti e le splendide figure delle dame e dei cavalieri. Il prestigioso matrimonio ha ispirato anche il Palio del Torrone, una gara di tiro con l’arco in cui ogni arciere rappresenterà una città lombarda. In occasione della festa, inoltre, torna il “Treno del Torrone”: un viaggio d’altri tempi su una vera e propria locomotiva a vapore (un esemplare unico costruito a Berlino nel 1922), che le Ferrovie Turistiche Italiane mettono a disposizione per raggiungere Cremona da Milano Lambrate.

TECNOLOGIA Il torrone si fa sempre più digitale. Il tema dell’anno, la multimedialità, quest’anno apre le porte a una rassegna speciale di eventi -“Se il futuro è smart” - dedicati all’innovazione. Dal coinvolgimento di un centinaio di foodblogger, impegnati nella preparazione di piatti a base di torrone, alla partecipazione di IBM Watson, il più avanzato sistema di intelligenza artificiale capace di interagire con l’uomo e di reinterpretare le ricette in maniera originale.Un appuntamento tutto declinato al femminile indagherà, poi, sul rapporto tra donne, tecnologia e cibo. Non mancherà naturalmente l’occasione per discutere di innovazione, smart cities e multiutility del futuro, minori e Internet in dibattiti e incontri con istituzioni ed esperti.

ARTE E DIVERTIMENTO La Festa sarà infine un grande momento di divertimento e promozione dell’arte a 360°. A bambini e ragazzi sono dedicati laboratori artistici interattivi per imparare giocando i segreti del torrone e non solo, attraverso cacce al tesoro, film, fiabe, fumetti, sfide di disegno tra carta, colori e tablet di ultima generazione. Oltre agli spettacoli di action painting acrobatico, i mosaici floreali e altre originali suggestioni artistiche, anche la musica sarà grande protagonista con marching band, spettacoli itineranti per le vie della città e concerti in Cattedrale. Eccezionalmente, sarà anche possibile visitare il cortile del Palazzo Fodri, per poter ammirare i famosi affreschi che ne abbelliscono le mura. Infine, lo spettacolare momento conclusivo realizzato dalla Compagnia dei Folli nella suggestiva Piazza del Comune, dove verrà celebrata la “Musa della Musica”.
 Le affascinanti coreografie del corpo di ballo, eleganti danzatori su trampoli, daranno vita a un’esibizione unica, rendendo lo spettacolo un emozionante viaggio nella magia della Festa.