Beta version

Credito d'imposta per le aziende agricole al Sud

11/12/2015 | Normativa
La scelta è quella di impiegare l'agroalimentare per lo sviluppo del Sud.

La Camera dei deputati ha approvato l'emendamento che prevede misure a sostegno dello sviluppo del Mezzogiorno, comprese nuove azioni per l'agricoltura. Il subemendamento, in particolare, estende il credito d'imposta anche al settore agricolo per l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature.

"Con gli emendamenti alla legge di stabilità nelle aree del Mezzogiorno estendiamo il credito d'imposta per investimenti produttivi anche all'agricoltura e alla pesca, rafforzando così ancora di più gli interventi per il settore – le parole di  Martina - si tratta di una scelta molto importante che consentirà alle aziende agricole del Sud di beneficiare di contributi per investire in tecnologie e strumenti innovativi, migliorando così la produttività e la competitività. Allo stesso tempo provvediamo a una ricognizione dei fondi del Piano di azione e coesione non impegnati che verranno destinati a rafforzare le misure di esonero contributivo per le nuove assunzioni già previste in stabilità".

L'agroalimentare rappresenta sempre più una chiave strategica per il rilancio dell'economia meridionale, ma serve un piano complessivo per rendere strutturale la crescita. Forse questo intervento dà una possibilità in più proprio alle imprese che vogliono costruire futuro nel nostro Mezzogiorno.