Beta version

Convegno: il futuro degli ortaggi tipici in Italia

09/10/2015 | Realtà locali
L’ortaggio è una coltivazione alimentare di pregio che conta migliaia di varietà tipiche

La tutela della biodiversità è oggi un tema molto sentito e discusso: il patrimonio genetico delle coltivazione alimentari in Italia è vastissimo e fortemente radicato nella nostra cultura gastronomica, basti pensare che molte varietà portano termini o nomi che ricordano o ricalcano il nome della città o del territorio di provenienza. L’ortaggio è una coltivazione alimentare di pregio che conta migliaia di varietà tipiche in Italia e, in molti casi, sconosciute al mercato.

Il prossimo 22 ottobre a Milano, nella Sala Gonfalone di Regione Lombardia, si svolgerà la conferenza “Il futuro degli ortaggi tipici in Italia”, che, tra l’altro, costituirà la location di presentazione ufficiale della banca del germoplasma “Hortives”, concretizzazione del progetto di ricerca “Orto dai sapori antichi” promosso dall’associazione culturale Filiderba. Hortives si occupa, dal 2013, di ricercare e riscoprire gli ortaggi locali e tipici italiani, dello studio dei loro caratteri biologici, botanici e agronomici e della tutela di queste antiche varietà attraverso la conservazione del seme presso i laboratori e nelle banche dei semi.

Attraverso la discussione dei primi risultati dell’attività di ricerca, con la presentazione del catalogo dei semi conservati e del passaporto del seme, verrà presentato anche il comitato scientifico che, con i suoi componenti di comprovata preparazione e di fama nazionale, getterà le linee guida delle attività di ricerca di “Hortives” e ne guiderà i passi verso le best practice della ricerca italiana.