Beta version

Cerciello Renna (AGRIETHOS): “Rapporto Italia 2017, cresciute sensibilità e attenzione dei consumatori italiani. Ma il mercato si mantiene insidioso e le leggi restano carenti!”

27/01/2017 | Mondo uci
Il commento del Presidente del Centro Studi “AgriEthos” Luigi Cerciello Renna

ROMA, 27 gen‘17 - “Il Rapporto Italia 2017 di Eurispes rivela un dato assai confortante riferito all’agroalimentare italiano. E’ la graduale crescita dell’attenzione e della sensibilità dei consumatori, che, da un lato, mostrano ancora una volta la predilezione per i cibi Made in Italy e la tendenza ad acquistare prodotti di origine protetta, dall’altro, in oltre la metà dei casi acquistano alimenti a km zero e in quasi la totalità dei casi opta per i cibi di stagione. Colpisce positivamente che quasi l’80% degli italiani faccia la spesa controllando l’etichettatura e la provenienza degli alimenti, mentre nel 60% dei casi evitino di acquistare marche che non conoscono. Restano pur sempre i soggetti deboli di un mercato invaso da innumerevoli e complesse frodi alimentari a fronte di un impianto normativo ancora carente”.

E’ il commento reso dal Presidente del Centro Studi “AgriEthosLuigi Cerciello Renna in merito ai dati contenuti nel Rapporto Italia 2017 curato da Eurispes e diffusi nella mattinata di ieri.