Beta version

Birra, italiani sempre più assetati

22/11/2017 | Visioni
Crescono i consumi e tutto l'indotto della bevanda

Birra sempre più apprezzata nel belpaese. Secondo lo studio Famiglie e birra, condotto da Althesys per conto dell'Osservatorio Birra promossoda Fondazione Birra Moretti, il fatturato del settore è di 6 miliardi di euro l'anno, il 7,8% dei ricavi complessivi. In Italia nel 2015 sono stati venduti circa 7,8 milioni di ettolitri di birra, circa il 41,5% dei consumi complessivi di birra in Italia (fonte Assobirra). Il valore aggiunto generato annualmente dall'intera filiera della birra destinata all'Horeca è di oltre 2 miliardi di euro (l'80% è imputabile alla vendita finale).

Dallo studio emerge che lungo l'intera filiera di produzione, distribuzione e vendita di birra destinata al canale Horeca, i lavoratori dipendenti ricollegabili al prodotto birra sono quasi 75.400 (ovvero poco più del 10% del totale dei lavoratori dipendenti dell'intero comparto in Italia). Di questi circa 69.700 sono quelli riconducibili alla fase della vendita, che si dimostra la più significativa dell'intera catena. Il trend è incoraggiante: dal 2009 al 2015 il numero di lavoratori dipendenti di esercizi Horeca direttamente connessi al consumo di birra è aumentato di circa 8.000 unità (+13%). E a beneficiarne sono stati soprattutto i giovani. Nel 2015 il 33,7% dei lavoratori dipendenti del settore della ristorazione aveva meno di 30 anni e l'82,8% meno di 50 anni. Per i 114.720 bar presi in considerazione, i ricavi da vendita di birra sono stati stimati in 1,962 miliardi di euro, pari all'11% delle loro vendite totali.

Il cluster bar serali è quello in cui la birra fa registrare il peso maggiore sulle vendite complessive (27,5%, che diventa 50% per i bar birreria). Questa specifica categoria, a cui afferiscono i pub e i locali di tendenza, pur se in termini numerici rappresenti solo il 7,2% degli esercizi commerciali, genera il 30% dei ricavi da birra per l'intero segmento bar. Per i 108.163 ristoranti considerati, i ricavi connessi direttamente alla vendita di birra sono stimati in 2,339 miliardi di euro pari al 7% delle vendite totali. 

Nel segmento ristoranti, la sottocategoria in cui la birra ha il peso specifico maggiore è quella delle pizzerie, dove incide direttamente sulle vendite per una quota pari all'11%. E non a caso le stesse pizzerie all'interno dell'intero comparto ristoranti, pur se contribuiscono solo per il 6,7% all'ammontare complessivo dei ricavi, hanno una quota superiore al 10% in termini di volumi di birra venduta.