Beta version

Benessere animale, premiate due aziende italiane

01/07/2016 | Qualità
Il Ciwf per le due aziende italiane che si impegnano ad allevare suini senza mutilazioni

Compassion in World Farming (CIWF), organizzazione internazionale non governativa che si occupa esclusivamente della protezione e del benessere degli animali negli allevamenti, ha consegnato 41 riconoscimenti a diverse aziende alimentari e catene di supermercati in tutto il mondo: fra queste anche grandi realtà internazionali come McDonald’s, Real e Whole Foods.

L’edizione dei Premi di quest’anno si mostra piena di ‘prime volte’. Per la prima volta, ad esempio, due aziende italiane che collaborano con CIWF da anni, Fumagalli Industria Alimentari e Primavera, ricevono il Premio Good Pig completo, per il loro impegno ad allevare scrofe e suini da carne in sistemi maggiormente rispettosi del loro benessere.

Questo significa che le loro scrofe non saranno più confinate in gabbia né durante la gestazione né durante l’allattamento, che ai suini non verranno più praticate mutilazioni sistematiche, come il taglio della coda o la castrazione chirurgica senza anestesia, e che tutti gli animali avranno sempre a disposizione una lettiera su cui riposare e materiale manipolabile adeguato per esprimere i loro comportamenti naturali.

Tra i protagonisti dell’evento di Berlino, anche il Gruppo Barilla, che si conferma all’avanguardia tra le aziende italiane, proprio in un settore – quello delle uova – in cui il nostro Paese stenta ancora a decollare. Quest’anno il Gruppo ha ricevuto il quarto Premio Good Egg, per la decisione di smettere di utilizzare uova da galline allevate in gabbia nell’importante marchio francese Harry’s. Una scelta che rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno dell’azienda per il benessere animale: continuando il percorso avviato nella filiera delle uova da gennaio 2017 il 100% dei prodotti Barilla in Europa conterrà uova solo da galline non allevate in gabbia. 

A chiudere il gruppo delle aziende italiane a Berlino, il marchio Madeo Tenuta Corone,a cui è stata riconosciuta una Menzione d’Onore Good Pig, per dare un riconoscimento al rispetto del benessere delle loro scrofe, allevate sempre all’aperto durante tutte le fasi del loro ciclo produttivo.

"Impegni come quelli portati avanti dai nostri vincitori di quest’anno sono assolutamente eccezionali e, soprattutto nel settore dei suini, pongono le aziende in una posizione di avanguardia a livello italiano e internazionale.” – commenta Elisa Bianco, responsabile del Settore Alimentare di CIWF – “Questi Premi dimostrano che è possibile sviluppare sistemi di allevamento maggiormente rispettosi del benessere dei suini e che, anche in Italia, è in atto un cambiamento radicale di atteggiamento e di approccio verso il benessere degli animali. Grazie a tutti i nostri vincitori, animali d’allevamento come suini e galline, che sono così spesso in gabbia o ammassati in spazi ristretti, possono avere una vita degna di essere vissuta, in cui vengono soddisfatte anche le loro esigenze comportamentali".

Ma le gabbie continuano a essere il sistema di allevamento più comune nel mondo anche per i conigli per conigli. Quest’anno CIWF è stato onorato di assegnare al produttore svizzero Kani-Swiss (e a Coop Svizzera che ha lavorato con loro) un Premio Good Rabbit, per celebrare il loro innovativo sistema di allevamento in gruppo delle fattrici. Sviluppato a partire dagli anni Novanta, il sistema di allevamento di Kani-Swiss risolve una delle più grandi problematiche di benessere animale negli allevamenti di conigli, garantendo alle fattrici una vita senza gabbie e la possibilità di socializzare, muoversi ed esprimere i comportamenti naturali.

Grazie alle politiche dei vincitori dei Premi 2016, più di 85 milioni di animali potranno vivere ogni anno in condizioni maggiormente rispettose del loro benessere.