Beta version

Basilicata: contributi per crisi da “escherichia coli”

12/07/2011 | Realtà locali
Bruxelles ha approvato l'assegnazione di 210 milioni di aiuti d'emergenza agli agricoltori europei danneggiati dal batterio Escherichia Coli.

POTENZA – L’Unione europea ha approvato l'assegnazione di 210 milioni di aiuti d'emergenza agli agricoltori europei danneggiati dal batterio Escherichia Coli, che finora ha causato numerosi morti.

Per il periodo dal 26 maggio al 30 giugno 2011, è concesso un sostegno eccezionale alle organizzazioni di produttori di cui all’articolo 122, lettera a), punto III), del regolamento (CE) n. 1234/2007 e ai produttori che non aderiscono a tali organizzazioni, in relazione al ritiro dal mercato dei seguenti prodotti (Regolamento CE 585 del 17 giugno 2011) ortofrutticoli: - pomodori di cui al codice NC 0702 00 00; - lattughe di cui ai codici NC 0705 11 00 e NC 0705 19 00 e indivie ricce e scarole di cui al codice NC 0705 29 00; - cetrioli di cui al codice NC 0707 00 05; - peperoni di cui al codice NC 0709 60 10; - zucchine di cui al codice NC 0709 90 70.

Gli interessati dovranno inoltrare, entro le ore 10 del giorno precedente le eventuali operazioni di ritiro, una comunicazione ai sensi della circolare Agea numero 33 del 17 giugno 2011 al Dipartimento Agricoltura Srem, Ufficio Produzioni Vegetali e Silvicoltura Produttiva, via Vincenzo Verrastro 10, 85100 Potenza. Le comunicazioni vanno inoltrate via fax al seguente numero: 0971-668751 ed obbligatoriamente via e-mail ai seguenti indirizzi: rocco.decanio@regione.basilicata.it, genoveffa.tartaglia@supporto.regione.basilicata.it.

Normativa di riferimento: Regolamento Ce 585 del 17 giugno 2011; Decreto ministeriale 4442 del 20 giugno 2011; Circolare Agea Area Coordinamento numero 476 del 16 giugno 2011; Circolare Agea Ufficio Monocratico numero 33 del 17 giugno 2011; modelli allegati alla circolare Agea numero 33 del 17 giugno 2011; Circolare Agea Ufficio Monocratico numero 34 del 20 giugno 2011; Circolare Agea Ufficio Monocratico numero 35 del 21 giugno 2011; Circolare Agea Area Coordinamento numero 494 del 24 giugno 2011.