Beta version

A Bari il concorso nazionale dei vini rosati

01/09/2015 | Realtà locali
Si può aderire entro il 10 settembre

Entro il 10 settembre le cantine italiane possono aderire al IV Concorso enologico nazionale dei vini rosati d’Italia, promosso dall’assessorato alle Risorse agro-alimentari della Regione Puglia, in partenariato con Assoenologi, Accademia Italiana della Vite e del Vino e Unioncamere Puglia e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole. Le selezioni fra le cantine partecipanti avverranno il 19 e 20 settembre a Bari.

Il concorso, volto a valorizzare una specialità enoica sempre più apprezzata, ha visto nelle scorse tre edizioni la partecipazione di cantine appartenenti a tutte le 20 Regioni d’Italia, con vini rosati tranquilli, frizzanti e spumanti.

Nelle precedenti tre manifestazioni, il Veneto ha conquistato 18 medaglie, di cui sette ori, tre argenti e otto bronzi; la Puglia 11 medaglie, di cui due ori, cinque argenti e quattro bronzi; terza l’Emilia-Romagna; quarta regione classificata la Lombardia e infine l’Abruzzo.

Con questa iniziativa, la Puglia ha consolidato negli ultimi anni il ruolo di ambasciatrice dei rosati in Italia e all’estero, con l’obiettivo di dare visibilità a un prodotto di eccellenza, favorendone conoscenza e diffusione.

I testimonial di questa quarta edizione sono il critico enogastronomico e autore del ‘Golosario’ Paolo Massobrio e il conduttore radiofonico e televisivo Federico Quaranta, in arte ‘Fede’ voce del programma cult di Rai Radio2 ‘Decanter’.

Il IV Concorso Nazionale dei Vini Rosati d’Italia – che vivrà il momento finale della premiazione in Puglia entro la fine dell’anno - è un’attività del progetto “Apulia Felix in masseria – Il Tratturo dell’olio e del Rosato”, una delle due proposte con cui la Regione Puglia partecipa all’iniziativa “Expo e Territori”, l’intervento dedicato alla scoperta delle eccellenze agroalimentari italiane, coordinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche di Coesione.

Il regolamento che consente la partecipazione al Concorso è scaricabile dal sito www.concorsorosatiditalia. Durante le selezioni del 19 e 20 settembre i migliori vini rosati d’Italia passeranno al vaglio del palato, dell’occhio e dell’olfatto di sei commissioni composte dai maggiori esperti, enologi, giornalisti enogastronomici e addetti ai lavori.