Beta version

Aziende e territori: Amorim a Conegliano

27/06/2011 | Ambiente
Amorim Cork Italia, azienda verde a 360 gradi in quanto specializzata in una nicchia originale e benefica: riciclare tappi di sughero.

CONEGLIANO (TREVISO) – “Essere ‘green’ sta diventando sempre più una moda. La cosa fa enormemente piacere. C’è un interesse crescente per tutte quelle formule che ci permettono di ridimensionare la nostra impronta ambientale. Sono sempre più spesso le stesse cantine a chiederci di essere coinvolte nei nostri progetti e noi siamo pronti a cogliere questa sensibilità per continuare a percorrere una strada che ci ha sempre contraddistinto e che è sempre stato il nostro valore aggiunto. Tutelare l’ambiente è una sfida che per Amorim non è affatto una moda ma che è vitale dato che la natura è la nostra prima alleata strategica. Non possiamo non essere in prima linea nella promozione dell’ecosostenibilità: dalla natura dipende tutta la nostra attività!”.

Parola di Carlos Santos, amministratore delegato di Amorim Cork Italia, azienda verde a 360 gradi in quanto specializzata in una nicchia originale e benefica: riciclare tappi di sughero. L’attenzione dell’azienda veneta per l’ambiente non è però solo rivolta all’impegno per il riciclo dei tappi, ma è incarnato anche da un’attenta politica di sostenibilità aziendale che coinvolge il packaging dei prodotti, con una riduzione della quantità di plastica impiegata negli imballaggi dei bancali e con una ricerca rivolta alla sostituzione dei sacchi di imballaggio con alternative biodegradabili.

Già da tempo i bancali in legno utilizzati dall’azienda sono certificati PEFC e di recente sono stati introdotti, insieme al nuovo packaging, anche i cartoni certificati FSC. Una politica verde che coinvolge tutta l’azienda, a tutti i livelli: anche l’energia elettrica necessaria allo stabilimento di Conegliano, ad esempio, proviene esclusivamente da fonti rinnovabili. Il tappo in sughero è troppo prezioso per essere buttato nella spazzatura.

E’ per questo che Amorim Cork Italia ha ideato e confezionato uno speciale box per la raccolta di tappi in sughero, per proseguire la sua intensa attività a favore della tutela delle foreste di sughero, del riciclo di questa straordinaria materia prima naturale e della riduzione dell’impatto ambientale, dalla parte – come sempre – della natura, che è realmente la fonte e l’origine di tutta l’attività produttiva del gruppo. Amorim Cork Italia, leader nazionale, è sede italiana del colosso mondiale portoghese del sughero. L’azienda ha intrapreso numerose iniziative in continuità con il progetto pilota di raccolta di tappi in sughero “Tappo a chi?” che nel Comune di Valdobbiadene, in collaborazione con Rilegno, Consorzio per i servizi di igiene del territorio (CIT) e Savno (Servizi Ambientali Veneto Nord Orientale), ha raccolto nel corso del 2010 più di una tonnellata di tappi, cifra significativa per una piccola cittadina come Valdobbiadene.

Ora il progetto “Tappo a chi?” si è allargato anche ad altre città italiane e sarà affiancato anche dal kit “Etico”. Il box nero e oro, battezzato “Etico”, sarà consegnato inizialmente a tutte le cantine appartenenti al Consorzio Chianti Classico e a quelle del Veneto, e coinvolgerà presto tutto il territorio nazionale. E se in natura “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” anche Amorim vuole dar vita a un ciclo virtuoso dove il ricavato della raccolta dei tappi va devoluto a dei progetti benefici. L’obiettivo è quello di intercettare e recuperare tutti quei tappi di scarto che le cantine gettano e che invece possono essere riciclati facilmente.

E’ la stessa Amorim ad occuparsi del ritiro dei sacchi colmi e a consegnarli ad aziende del settore della bioedilizia o della produzione di materiale assorbente destinato al recupero di liquidi inquinanti dispersi nell’ambiente. “Il ricavato dalla vendita dei tappi – prosegue Santos - è devoluto a dei progetti benefici. In ogni regione nella quale avvieremo il progetto identificheremo delle onlus da coinvolgere, alcune delle quali saranno a loro volta impegnate per l’ambiente”. La prima associazione che Amorim Cork Italia ha coinvolto nel progetto di raccolta tappi 2011 è “A braccia aperte onlus”, nata nel 2005 a Milano, la quale, con i fondi ricavati dal progetto, darà vita a un nuovo parco nella periferia di Milano di cui Amorim sarà uno dei partner. La onlus è impegnata in diversi settori, tra cui il sostegno alle famiglie in difficoltà, la creazione e gestione di parchi, l’appoggio di progetti contro la povertà in India, e si autofinanzia attraverso campagne di riciclo di vestiti, tappi in plastica, alluminio e sughero.

Scheda: Amorim Cork Italia spa, via Camillo Bianchi 8, Z.I. Scomigo, 31015 Conegliano (Treviso), tel. 0438-394971, fax. 0438-394607.