Beta version

Aziende agricole, accordo Barilla - Credit Agricole

17/10/2018 | Agricoltura
Il Gruppo Barilla s'impegna ad acquistare 900 mila tonnellate di grano

Buone notizie per le imprese agricole italiane. A sostegno dei produttori nostrani di grano, è giunta l’intesa tra Barilla e Crédit Agricole. Porterà agevolazioni per 5 mila imprese agricole che potranno accedere direttamente al credito, ai finanziamenti e ai servizi di Crédit Agricole e questo favorirà "lo sviluppo economico del territorio, rafforzando e consolidando il tessuto produttivo locale e la collaborazione tra le aziende agricole", spiega il Gruppo Barilla.

Tutto questo dopo I'accordo Crédit Agricole Corporate & Investment Bank, la struttura di Banca d'Impresa e l'Area Affari e Agro del Gruppo Bancario CA Italia, siglato da Giampiero Maioli, responsabile di Crédit Agricole in Italia, e da Guido Barilla, presidente del Gruppo Barilla.

L'accordo durerà fino al 2020 e riguarda tutte le grandi e piccole imprese fornitrici della materia prima al gruppo di Parma con i contratti di filiera del grano duro, che «hanno avuto il merito di aumentare la produzione sostenibile di grano di qualità», secondo la multinazionale alimentare. I contratti coinvolgono oggi in Italia 50 fornitori e più di 5.000 imprese agricole, per una superficie di 65mila ettari. Attraverso i nuovi contratti di coltivazione triennali a favore dell'agricoltura sostenibile, il Gruppo Barilla s'impegna ad acquistare 900 mila tonnellate di grano fino al 2019, per un investimento di 240 milioni di euro.

Nei contratti sono previsti premi di produzione ai coltivatori legati ai parametri qualitativi del grano.