Beta version

Libri: "Atlante storico del Gran Sasso d'Italia"

07/03/2013 | Realtà locali
Il giusto omaggio al Gran Sasso d'Italia nell'epoca post-sisma.

Giovedì 7 marzo 2013, alle ore 17, presso la restaurata Chiesa di San Giuseppe Artigiano in via Sassa, a L'Aquila, si svolgerà l'evento di presentazione del volume “Atlante Storico del Gran Sasso d'Italia” di Silvio Di Eleonora, Fausto Eugeni e Lina Ranalli, edito dalla Editrice Ricerche&Redazioni di Teramo.

Per l'occasione, presso l'attigua sede del Club Alpino Italiano-Sezione dell'Aquila, ufficialmente riaperta al pubblico, sarà riallestita la mostra documentaria "Il Gran Sasso e gli Uomini". Presenterà il volume l'alpinista Mimì Alessandri.

Interverranno gli autori Silvio Di Eleonora e Lina Ranalli, l'assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio, il direttore dell'Ente Parco Marcello Maranella, il presidente della Fondazione Carispaq Roberto Marotta, il vice direttore dell'Archivio di Stato dell'Aquila, Paolo Muzi, il Presidente della sezione aquilana del Cai Salvatore Perinetti e Alfio Signorelli dell'Università degli Studi dell'Aquila. Coordinerà i lavori il presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta.

Il libro costituisce la prima rassegna completa di iconografia storica sul Gran Sasso d'Italia, la catena montuosa con la vetta più alta dell'Appennino, oggi Parco Nazionale: dalla prima immagine conosciuta del 1573 di Francesco De Marchi, alle suggestive foto in bianco e nero degli anni '30 e '40, passando per cartografie storiche, mappe, incisioni, dipinti, disegni, schizzi e appunti di viaggio, antiche copertine di libri, manifesti, cartoline illustrate e tanto altro ancora.

Esso è realizzato in collaborazione con il ministero per i Beni e le Attività Culturali (Archivi di Stato dell'Aquila e di Teramo), la Biblioteca provinciale dell'Aquila "Tommasi", la Biblioteca provinciale di Teramo "M. Delfico", il Club Alpino Italiano Sede di Torino, il Club Alpino Italiano Sezione di Roma e altri Istituti di Cultura e Conservazione.

Il saggio introduttivo è a firma dello storico aquilano Alessandro Clementi. Alla presentazione del volume è legata l'inaugurazione di una interessante mostra documentaria dal titolo "Il Gran sasso e gli Uomini", allestita dall'Archivio di Stato dell'Aquila e dalla Sezione aquilana del Club Alpino Italiano.

La mostra è articolata in una ventina di sezioni tematiche tese a documentare le varie forme d'insediamento umano sul massiccio, attestato sin dall'epoca preistorica, ed il millenario sfruttamento economico mediante la pastorizia nelle sue fasi alterne, sino alla crisi ottocentesca e all'affermarsi della nuova vocazione turistica.