Beta version

Aper: rinnovabili occasione di sviluppo per il territorio

30/05/2012 | Energia
Le rinnovabili continuano a rappresentare un’opportunità di sviluppo per il territorio italiano.

Le rinnovabili continuano a rappresentare un’opportunità di sviluppo per il territorio italiano. E’ quanto è stato ribadito a Milano nel corso delll’incontro sul tema “Rinnovabili, l’energia che cambia”, organizzato da Aper, l’Associazione produttori energia da fonti rinnovabili. Presente, oltre ai vertici dell’associazione che hanno promosso il progetto di internazionalizzazione “RES4MED”, il professor Andrea Gilardoni, presidente dell’Oir (Osservatorio internazionale sull’industria e la finanza delle rinnovabili) che ha illustrato lo studio sui costi e benefici relativi alla produzione elettrica da rinnovabili al 2030.

“Con la realizzazione del dossier ‘Energie senza bugie’ e lo studio del professor Andrea Gilardoni dell’Università Bocconi, abbiamo dimostrato i vantaggi economici legati allo sviluppo delle fonti rinnovabili (stimati in 76 miliardi di euro, oltre ai benefici per l’ambiente e la salute). I risultati sono anche stati presentati e discussi con i ministeri competenti. Speriamo ne tengano conto – spiegano i vertici dell’Aper.

Anche la bilancia commerciale export/import relativa agli impianti per produrre energia da fonti rinnovabili è già positiva nel 2012 e, se non si fermeranno, crescerà in modo costante fino al 2020. “Questo significa - sottolinea Re Rebaudengo - che il settore dell’energia pulita non solo sta raggiungendo la maturità dal punto di vista della produzione energetica, ma che è anche in grado di offrire un contributo essenziale alla ripresa economica. Ma perché ciò continui serve una strategia energetica nazionale e di politica industriale per le Fer di medio/lungo periodo che abbandoni i repentini cambi di direzione cui abbiamo assistito negli ultimi anni che hanno minato la stabilità e la credibilità del settore. Siano fiduciosi circa il fatto che dalle Regioni, che hanno a cuore lo sviluppo dei propri territori, arrivino segnali chiari”.

Aper riunisce e rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili per tutelarne i diritti e promuoverne gli interessi a livello nazionale ed internazionale. E’ la prima associazione italiana in quanto a rappresentatività e una delle maggiori a livello europeo per numero di associati e potenza installata. Attualmente conta oltre 400 iscritti, più di 1.200 impianti per un totale di oltre di 9.000 MW di potenza elettrica installata che utilizza il soffio del vento, la forza dell’acqua, i raggi del sole e la vitalità della natura per produrre circa 28 miliardi di kWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di Co2 di oltre 20 milioni di tonnellate annue.