Beta version

Acquistare prodotti marchigiani per sostenere le aziende colpite dal sisma

18/11/2016 | Visioni
Il sito www.tastingmarche.com si impegna per salvaguardare le eccellenze delle Marche

La solidarietà parte dalla tavola: mentre l’Italia è ancora sotto shock per il terremoto che la scorsa settimana ha scosso il centro della Penisola e i cui danni, ingenti, sono da quantificare, è il momento di rimboccarsi le maniche. E per farlo al fianco dei produttori locali delle zone dell’Alto Maceratese, da Castelsant’Angelo sul Nera a San Ginesio, da Sarnano a Tolentino e a tutti i piccoli borghi limitrofi, che hanno subito grosse perdite e la cui sopravvivenza è ancora in pericolo, ci pensa il sito www.tastingmarche.com, una piattaforma online e marchigiana doc, che da anni porta il sapore delle Marche non solo in Italia ma anche nel resto del mondo.

Il portale racchiude, infatti, il meglio delle eccellenze agroalimentari del territorio marchigiano, frutto del lavoro di piccoli e locali agricoltori e produttori che, grazie alla piattaforma, sono potuti uscire dai confini della loro regione e farsi conoscere, rendendo note le tradizioni e i sapori più autentici della loro terra. Un lavoro che ora rischia di andare seriamente in crisi: le scosse mettono a rischio specialità conservate da secoli – dai legumi di montagna, ai formaggi dei Sibillini fino al famoso Ciauscolo, il salame morbido tipico di tutta l’area colpita dal sisma - che rappresentano un vero e proprio patrimonio culturale del Paese.

Ma un modo concreto per aiutare il territorio marchigiano è quello di acquistare le sue eccellenze: i produttori, infatti, chiedono di lavorare e di non fermare le loro attività e si appellano ai consumatori affinché contribuiscano a tutelare il Made in Italy aiutando la terra a risollevarsi e a non mandare in fumo produzioni secolari.

“Chiediamo di non interrompere ma anzi di incrementare la commercializzazione di prodotti gastronomici: basta l’acquisto di un semplice sacchetto di lenticchie per fare la differenza! A due mesi dalle festività natalizie, l’acquisto di generi alimentari provenienti dalle Marche rappresenterebbe il modo migliore per consentire ai produttori di essere più forti del terremoto” spiega Erica Lorenzini di Tastingmarche.com. Sul sito si possono scegliere i prodotti in base alla provenienza e la lista dei produttori si allargherà nei prossimi giorni; dal 20 di novembre, poi, sarà possibile prenotare pacchi regalo con dedica per il Natale.

Tastingmarche.com si impegna ad organizzare tutta la logistica e a sostenere tutte le spese per il recupero dei prodotti dalle varie aziende coinvolte: portarli in tavola significherà non solo assaporare sapori autentici e genuini ma anche contribuire al sostegno di chi ha bisogno di ricominciare a lavorare. E a vivere.