Beta version

“Imprese giovani”, bando dalla Provincia di Roma

20/02/2012 | Realtà locali
Individuare idee “innovative” per creare aziende e posti di lavoro. Il progetto d'intesa con Unicredit.

La Provincia di Roma ha stretto un accordo con Unicredit per un progetto da tre milioni di euro presentato dagli assessori provinciali al Bilancio e al Lavoro Antonio Rosati e Massimiliano Smeriglio.

L'iniziativa ha come obiettivo quello di individuare idee “innovative” ed è rivolto alle imprese costituite da meno di 18 mesi e in cui la maggioranza del capitale sociale sia detenuto da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni: per ogni singola iniziativa è prevista la concessione di un prestito (30mila euro per ogni socio fino ad un massimo di 100mila euro per impresa) direttamente dalla Provincia di Roma con un plafond di due milioni di euro per dare all'azienda un capitale di partenza o consentire l'aumento del capitale e finanziare in quota parte un investimento.

Su questo prestito non sono previsti tassi di interesse e sarà rimborsabile in 60 mesi a partire dal terzo anno di concessione mentre Unicredit finanzierà gli investimenti dell'azienda fino al 70% e per un importo massimo di 280 mila euro. "Mettiamo in campo tre milioni di euro come amministrazione provinciale - spiega Rosati. “Un milione di euro sono a garanzia reale dei progetti e questa è una novità assoluta in Italia. Chi non ha le spalle coperte finalmente prende i soldi grazie a questo fondo di garanzia".

Per Smeriglio si tratta di un "bando che riguarda la capitalizzazione delle imprese da un lato e gli investimenti dall'altro”. E aggiunge: "Avere un fondo di rotazione di tre milioni di euro in un momento in cui le banche non danno credito è fondamentale e di controtendenza". Le spese previste dovranno essere destinate all'acquisto di beni strumentali come attrezzature, macchinari, strumenti informatici per la produzione dei beni e servizi, opere di ristrutturazione dei locali. Potranno essere finanziati anche investimenti immateriali (acquisto brevetti, licenze etc.) per un importo massimo pari al 30%. I finanziamenti di Unicredit saranno garantiti al 50% da un Fondo di garanzia (plafond di un milione di euro) istituito dalla stessa Provincia di Roma e gestito da Unionfidi. Diversi i settori ai quali è desinato il progetto: dall'editoria al design e architettura, dalla pubblicità alla moda, dall'arte ai videogames, dalle biotecnologie alla farmaceutica fino alle nanotecnologie, alla nautica e alle tecnologie per il turismo. Le domande per accedere ai fondi potranno essere presentate entro il 9 marzo.