Beta version

“Fa’ la cosa giusta!”, successo per la fiera del consumo critico

02/04/2012 | Esplorando
La IX edizione di “Fa’ la cosa giusta!”, fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

S’è svolta lo scorso weekend a Milano la IX edizione di “Fa’ la cosa giusta!”, fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. In esposizione tutte le nuove proposte del vivere green: turismo innovativo e consapevole, soluzioni per abitare in spazi sempre più sani ed ecologici, cosmetici naturali, giardinaggio e molte altre idee per una vita sostenibile e alla portata di tutti.

La sezione speciale di quest’anno è stata “Turismo consapevole”: proposte innovative per vivere i viaggi in modo sostenibile. La fiera ha permesso ai visitatori di lasciarsi sedurre da itinerari fuori dal comune e ha proposto percorsi enogastronomici per scoprire luoghi vicini e lontani attraverso i sapori tipici dei luoghi.

Diverse attività hanno inoltre permesso di sperimentare direttamente attività e sport praticati nelle diverse destinazioni di viaggio, ad esempio ha avuto successo una parete per arrampicata, che ha dato la possibilità ad adulti e bambini di cimentarsi in questo sport. Questa sezione ha dedicato un’intera area al “turismo lento” che propone escursioni immerse nella natura a piedi, in bicicletta, a cavallo o a dorso d’asino.

Immancabili i parchi, le riserve naturali e le aree protette, luoghi che oltre a custodire tesori naturali, mantengono vive le tradizioni locali e l’artigianato.

Gli insegnanti hanno trovato idee per gite capaci di coniugare la visita alle bellezze architettoniche e la conoscenza con gli abitanti del luogo. Infine, convinti che il viaggio non sia un privilegio per pochi, la fiera ha ospitato cooperative sociali, enti e aziende che hanno proposto soluzioni funzionali ed efficaci per anziani, persone con difficoltà motorie o psichiche.

La fiera è stata ridisegnata con quattro nuove sezioni tematiche. In primis la “Cosmesi naturale”, che ha proposto prodotti biologici e naturali per la cura del viso e del corpo: dal make up alle creme da barba, dai profumi ai deodoranti, dallo shampoo ai saponi e tanto altro ancora, per sentirsi bene con se stessi e con l’ambiente. Altra sezione è stata “Abitare Green”: tutte le nuove tendenze per abitare i propri spazi in modo sostenibile.

Quindi “Ecodesign per l’arredo”, pannelli solari, sistemi di coibentazione per il risparmio energetico, detersivi naturali per una pulizia ad impatto zero e compostiere domestiche. Un focus speciale è stato dedicato a orti e giardini: innovativi sistemi di irrigazione, sementi antiche e biologiche, concimi naturali e tanto altro ancora.

Una sezione ad hoc è stata dedicata anche ai “Servizi per la sostenibilità”: assicurazioni solidali, progetti open source, servizi al no profit, agenzie di comunicazione green, servizi di comunicazione solidale, investimenti eticamente orientati e tutto ciò che rende un’azienda attenta all’ambiente e alla qualità del lavoro.

Non è poi mancato lo spazio dedicato a bimbi e famiglie, il “Pianeta dei piccoli”: giochi, libri, prodotti per l’infanzia, abiti, laboratori e tutto ciò che serve per far crescere in modo sano e sostenibile i propri figli. Immancabili le sezioni storiche: “Mangia come parli” (dedicata all’alimentazione biologica, biodinamica, a filiera corta o a chilometro zero), “Critical Fashion” (moda critica, etica, realizzata con materiali biologici o riciclati), “Pace e partecipazione” (associazioni, organizzazioni non governative, reti e istituzioni che promuovono i principi del consumo critico, della partecipazione e della non violenza).

In totale un’area totale di 29mila metri quadrati con oltre 700 espositori