Beta version

“Campania, il potere della bellezza”: presentato il volume dell’Ebtc

08/06/2015 | Realtà locali
Un’elegante pubblicazione brossurata di duecento pagine

“Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero possibile di angolazioni”. Lo diceva Ari Kiev, noto psichiatra statunitense, e l’Ente bilaterale del turismo della Campania ha fatto suo questo pensiero a tal punto che ha deciso di proporre a tutti i possibili visitatori della Campania una carrellata di immagini fotografiche del territorio che possano corrispondere, appunto, ad altrettanti possibili punti di vista del nostro papabile fruitore.

E’ nato così “Campania, il potere della bellezza”: un’elegante pubblicazione brossurata di duecento pagine, presentata presso la Camera di commercio di Napoli, in cui attraverso un’intrigante galleria fotografica l’ente intende illustrare le peculiarità della regione.

Più di una guida, quindi, una narrazione per immagini di quanto si possa trovare di unico ed affascinante in Campania: architettura, musei, archeologia, paesaggi, prodotti tipici e pietanze. 

Attrattive tutte peculiari di un territorio la cui offerta spazia dal mare alla montagna, raccontate da suoi esponenti illustri: artisti come Lello Esposito, ristoratori come Livia Iaccarino, manager come il direttore del Centro di produzione Rai di Napoli Francesco Pinto ed addetti ai lavori come il vicepresidente dell’ente Giuseppe Silvestro.

Perché la “Grande bellezza” della Campania non “può essere offuscata dai bizantinismi delle Soprintendenze che spesso negano la fruibilità in chiave turistica dei nostri siti storico-architettonici e ambientali", come ha affermato il presidente della Camera di commercio di Napoli Maurizio Maddaloni, che ha aggiunto: ”Come evidenziato dal volume puntare sulla naturale vocazione turistica della nostra regione e sulle potenzialità ancora inespresse e raccontate magnificamente in immagini preziose, è una scelta vincente perché, se messe a sistema, possono generare nuova economia, indotto e posti di lavoro”.

E del resto, ha concluso il presidente dell’Ente bilaterale del Turismo della Campania Costanzo  Iaccarino, “il titolo racchiude in un solo sostantivo, ‘bellezza’, tutto quanto si potrà trovare nella nostra regione: un susseguirsi di tramonti mozzafiato al mare come in montagna, siti storici ed eccellenze dell’enogastronomia che non possono non conquistare qualsiasi turista del mondo, di qualsiasi target e di qualsiasi provenienza esso sia”.

L’Ente bilaterale del Turismo della Campania porterà quindi la pubblicazione all’Expo per promuovere non solo le mete più note del territorio ma anche quelle ancora poco battute, per ampliare il ventaglio di offerte e, appunto, di punti di vista sulla nostra regione.

Successivamente, il volume  potrà rappresentare un utile strumento di promozione anche per il turismo professionale campano in tutte le manifestazioni internazionali a cui l’Ente bilaterale prende parte nel corso dell’anno: fiere b2b in cui ci s’incontra con i buyers per programmare i pacchetti delle stagioni a venire, ed in cui la Campania riscuote sempre un grandissimo interesse.