Arriva #FirenzeFuoriExpo

Le aziende fiorentine dell’eccellenza agroalimentare presentano fino al 10 maggio a Milano una selezione delle produzioni più famose in un evento unico e con ingresso gratuito: #FirenzeFuoriExpo. Un appuntamento che inaugura il semestre della Regione Toscana nei suggestivi chiostri della Società Umanitaria (via Daverio) a due passi dal centro storico.

Le aziende fiorentine dell’eccellenza agroalimentare presentano fino al 10 maggio a Milano una selezione delle produzioni più famose in un evento unico e con ingresso gratuito: #FirenzeFuoriExpo. Un appuntamento che inaugura il semestre della Regione Toscana nei suggestivi chiostri della Società Umanitaria (via Daverio) a due passi dal centro storico.

Wine bar, degustazioni, showcooking, spettacoli e seminari formativi sono il percorso ideale della presenza di Firenze nella città di Expo2015. Per offrire un’esperienza emozionale sono stati coinvolti i più rinomati chef fiorentini e toscani, che ai fornelli propongono i prodotti tradizionali senza rinunciare a tecniche e ingredienti innovativi: dal mondo vegan alla riscoperta della trippa, dalle birre artigianali ai grandi rossi, dalla bistecca all’arte di arredare la tavola.

Il programma di #FirenzeFuoriExpo  nel week end- Ingresso gratuito

Venerdì 8 maggio (dalle 11 alle 23)

Terza regione per numero di marchi attivi, la Toscana presenta la sua birra artigianale con una vasta schiera di produttori: l’evento vede protagonista anche il formaggio fiorentino. Birra e formaggio danno così vita a un incontro birro-gastronomico di qualità con banchi di degustazione e tre laboratori dedicati all’abbinamento birra-formaggio con esperti del settore. Minicorso di degustazione della birra. Alle 15,30 il “Paese dei mille formaggi” viene raccontato da Gianfranco Piva dell’Università Cattolica di Piacenza. Alle 17 Antonio Michele Stanca, professore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, parla delle proprietà dei cereali.

Sabato 9 maggio (dalle 11 alle 23)

E’ il giorno di Toscana Bio Wine & Food, un appuntamento che punta a valorizzare i prodotti di un comparto regionale in crescita esponenziale: quello biologico, capace di calamitare l'interesse di un pubblico sempre più attento e consapevole. L'appuntamento concepito con la formula di degustazione-mercato, vede in assaggio i prodotti di una decina di piccole realtà enogastronomiche provenienti da varie parti della Toscana. Alle 15,30 Elvio Bellini del Centro studi e documentazione sul castagno di Marradi parla del castagno, pianta che nutre.

Domenica 10 maggio (dalle 11 alle 23)

Lo storico mercato fiorentino di San Lorenzo presenta i prodotti della tradizione. Salumi, carne, pane, schiacciata, miele, sughi, prodotti tartufati, vino, olio e dolci tipici sono al centro delle degustazioni, ma anche attraverso la frutta e la verdura è possibile raccontare le ricette tipiche del territorio, così come i fiori diventano protagonisti delle tavole imbandite a festa. Protagonista della giornata la tipica bistecca alla fiorentina: questa volta la carne chianina diventa una tartare al coltello raccontata attraverso uno showcooking curato da Leonardo Romanelli. Alle 15,30 Aldo Ferrero, professore dell’Università di Torino spiega tutte le proprietà del riso.

Gli aggiornamenti sulle iniziative si trovano sul sito www.expo2015firenze.it, sugli account Twitter e Facebook di PromoFirenze, seguendo gli hashtag #FirenzeFuoriExpo, #Expo2015Firenze e #shareflorence