Apre a Roma il primo fast food vegano

Secondo un'indagine Nielsen, rielaborata da Eurispes, i vegetariani in Italia sono oggi circa 7 milioni e in continuo aumento.

Secondo un'indagine Nielsen, rielaborata da Eurispes, i vegetariani in Italia sono oggi circa 7 milioni e in continuo aumento. In forte crescita è anche il numero dei vegani, cioè coloro che oltre a non nutrirsi con carne animale, escludono dalla propria dieta alimentare anche i così detti derivati, come ad esempio latte e latticini, uova e miele.

Quella vegana è una scelta etica, un approccio critico e consapevole a tutte le forme di consumo, tra cui appunto quello alimentare, al quale va oggi incontro Universo Vegano, un franchising italiano che ha recentemente aperto i primi due fast food vegani della capitale.

"I panini di Universo Vegano sono stati studiati ad hoc da un vegan chef e una nutrizionista proprio per unire insieme il sapore e il livello nutrizionale. I nostri prodotti sostituiscono l'idea della carne, del formaggio e anche dell'uovo. L'intento è quello di accompagnare più persone possibili in questo universo, infatti attraverso gli elementi sostitutivi riesci a far entrare tante persone anche onnivore, e a fargli assaporare delle cose che hanno un sapore più o meno simile alla carne, ma senza la sofferenza animale e il malessere provocato dalla carne stessa", dice la responsabile. 

Un assiduo frequentatore è il judoka professionista Fabio Andreoli, che in attesa di iniziare le qualificazioni alle prossime olimpiadi, si tiene in forma attraverso una ferrea dieta vegana . "Io sono vegetariano da sei anni – ci dice – e negli ultimi due sono stato vegano. Quello che ho notato è che tra una alimentazione onnivora e una vegetariana non c'è una sostanziale differenza, in quanto la maggior parte delle persone tende a sostituire carne e pesce con i derivati quindi latte, formaggi e uova e quindi principalmente la quantità di proteine animali rimane invariata. Mentre io ho notato una grande differenza passando all'alimentazione vegana, visto che dopo un anno mi sono accorto che fisicamente non ingrassavo più, nemmeno mangiando molto. Quindi dal punto di vista fisico la cosa che noto e che se mangio correttamente riesco ad avere una grande resistenza durante l'allenamento".