Aosta, mondiale dei vini d’altura

Più di 700 etichette provenienti da quasi 300 aziende vitivinicole di tutto il mondo, 382 vini made in Italy da 138 aziende: sono questi i numeri da record del concorso internazionale «Mondial des Vins Extrêmes» in programma a Sarre (Aosta) fino a sabato 16 luglio.

Più di 700 etichette provenienti da quasi 300 aziende vitivinicole di tutto il mondo, 382 vini made in Italy da 138 aziende: sono questi i numeri da record del concorso internazionale «Mondial des Vins Extrêmes» in programma a Sarre (Aosta) fino a sabato 16 luglio. L’evento è organizzato dal Cervim – Centro di Ricerca e Valorizzazione per la Viticoltura Montana, in collaborazione con l’Assessorato agricoltura della Regione.

Il concorso internazionale Mondial des Vins Extrêmes è l’unica manifestazione enologica mondiale dedicata ai vini prodotti in zone caratterizzate da viticolture particolarmente "eroiche": i vini ammessi al Concorso sono quelli prodotti da uve di vigneti che presentano almeno una delle seguenti caratteristiche: altitudine superiore ai 500 metri s.l.m., esclusi i sistemi viticoli in altopiano, pendenze del terreno superiori al 30%, sistemi viticoli su terrazze o gradoni e viticolture delle piccole isole.