Animali, Cfs. Enna, 11 denunce e 30 cuccioli di cani sequestrati

Undici persone sono state denunciate dalla Forestale in provincia di Enna per aver esposto alla vendita cuccioli di cane durante una fiera.

Undici persone sono state denunciate dalla Forestale in provincia di Enna per aver esposto alla vendita cuccioli di cane durante una fiera. I reati contestati vanno dal maltrattamento di animali, alle inidonee condizioni di detenzione, fino al traffico illecito di animali da compagnia. Il personale del Corpo forestale dello Stato appartenente alla Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Enna, in collaborazione con il personale locale del Distaccamento del Corpo forestale della Regione Sicilia di Piazza Armerina (Enna), ha effettuato un controllo presso la fiera del bestiame organizzata l'ultima domenica di ogni mese nel Comune di Piazza Armerina.

All'interno della fiera, famosa per la vendita di uccelli esotici, cavalli, bovini, caprini, serpenti e pesci, i Forestali hanno scoperto alcune persone che esponevano alla vendita cuccioli di cane di diverse razze all'interno di gabbie, portabagagli e contenitori di fortuna a prezzi compresi tra i 100 e i 250 euro. Nessuno dei venditori risultava in possesso della licenza per la vendita degli animali. I reati sono quelli di maltrattamento di animali, inidonee condizioni di detenzione e traffico illecito di animali da compagnia.

I 30 cuccioli rinvenuti sono stati posti sotto sequestro e affidati al Sindaco del comune di Piazza Armerina e al Responsabile locale dell'Asp Servizio Veterinario per la vigilanza sanitaria. Considerata la giovane eta' dei cuccioli, agli indagati e' stata lasciata la custodia temporanea necessaria al trasferimento dei cuccioli in strutture idonee.