Altromercato alla Milano Fair Trade Week

Altromercato – la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia sarà presente alla World Fair Trade Week 2015, che dal 23 al 31 maggio farà di Milano la “capitale mondiale del Commercio Equo e Solidale”, affiancando in qua

Altromercato – la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia sarà presente alla World Fair Trade Week 2015, che dal 23 al 31 maggio farà di Milano la “capitale mondiale del Commercio Equo e Solidale”, affiancando in qualità di partner i promotori dell’evento, WFTO, Organizzazione Mondiale del Commercio Equo e Solidale, e AGICES-Equo Garantito, Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale.

Nell’ambito dello spazio espositivo, si svolgeranno così momenti di incontro con i Produttori Internazionali e del Solidale Italiano Altromercato, per far scoprire ai visitatori, ascoltandole direttamente dalla loro voce, le storie dei produttori, testimoniando concretamente che il modello di economia alternativa del Commercio Equo e Solidale, nel pieno rispetto delle persone e dell’ambiente, è possibile e sostenibile, nel Sud del Mondo come in Italia.

Cereali (cous cous, quinoa e riso), zucchero e i prodotti del Solidale Italiano Altromercato, fatti in Italia secondo i criteri del fair trade, sono i grandi filoni tematici. In particolare i prodotti simbolo dell’impegno di Altromercato sia nel Sud del pianeta sia nel nostro Paese saranno il riso Java, colorato testimone di biodiversità, coltivato con un metodo innovativo a basso impatto ambientale ed elevato impatto sociale, dai contadini indonesiani di Symaptik Farmers Group, e la pasta biologica di grano Solidale Italiano, della cooperativa Girolomoni, proveniente da una filiera che recupera un territorio rurale altrimenti a rischio di spopolamento, verso una nuova economia contadina.

Saranno protagonisti nello spazio Altromercato PFTC dalle Filippine (produttori di zucchero e banane), Sasha dall’India (produttori delle miscele di spezie “masala indiano” e artigianato), PARC dalla Palestina (produttore di cous cous, mandorle e olio) e, per il Solidale Italiano, Campo dei Miracoli (Trani), Divieto di Sosta (Biella), Pietra di Scarto (Cerignola, Puglia), Coop. Girolomoni (Colline Marchigiane), Coop. I Germogli (Lombardia) e Coop. L’Arcolaio (Siracusa).

Ad animare lo spazio alla Milano Fair City, esperienze di condivisione e momenti conviviali, quali aperitivi con musica dal vivo e degustazioni di ricette dal mondo a confronto, con show cooking organizzati dal Circolo del Cibo Altromercato, laboratori e proiezioni di film e documentari. Grazie alla social media partnership con Seejay (www.seejay.com), all’interno dello stand un social wall mostrerà inoltre i contributi diretti e le foto dei visitatori e dei consumatori, per ricordare che Altromercato “nutre il pianeta da oltre 25 anni”.

Altromercato manifesta così concretamente il contributo al tema “Feeding the Planet, Energy for Life”, pienamente condiviso con tutto il Movimento Italiano del Commercio Equo e Solidale, con l’auspicio di uno sviluppo sostenibile ed equo del pianeta. “Il tema di Expo2015, “Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita”, è da oltre 25 anni cuore della nostra attività quotidiana. Lavorando sul campo abbiamo acquisito esperienze e competenze che crediamo possano dare un contributo fondamentale per affrontare le questioni del diritto ad un cibo sano, sicuro, sostenibile e sufficiente per tutti, a tutte le latitudini – commenta Vittorio Rinaldi, Presidente di Altromercato”.