Aiuti alla Spagna per l’olio d’oliva

Il Comitato di gestione dell'Unione europea ha convogliato verso il Paese iberico tutti gli aiuti comunitari previsti.

Il Comitato di gestione dell'Unione europea ha convogliato verso il Paese iberico tutti gli aiuti comunitari previsti.

L'importante organo decisionale, infatti, nel corso della votazione volta a valutare le proposte provenienti da diversi Paesi per lo stoccaggio privato di 14,911.64 tonnellate di olio extra vergine d'oliva con un aiuto da 0,78 a 1,40 euro per tonnellata al giorno, e di 296,861.715 tonnellate di olio di oliva con aiuti tra 0,45 e 1,30 euro per tonnellata al giorno, ha aggiudicato alla Spagna tutti gli aiuti comunitari previsti.

A fronte del calo dei prezzi infatti, il comitato aveva proposto, lo scorso 7 febbraio, nuovi aiuti per il settore, con la possibilità di stoccare un massimo di 100mila tonnellate di olio d'oliva e per la prima volta, di olio extravergine di oliva, per un periodo di 150 giorni, con un costo totale per l'unione europea compreso tra 19 e i 20 milioni di euro.

Fonti comunitarie informano che le 100mila tonnellate sono state totalmente assegnate, pertanto non si svolgerà la seconda asta, inizialmente prevista per il 6 marzo.