Agricoltura sociale: boom di imprese nel Lazio

Dal 2011 al 2015 il numero delle aziende agricole sociali presenti nel Lazio ha registrato un notevole incremento, passando da 36 a 130 unità. E’ quanto emerge dall’indagine commissionata dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio al consorzio Bastiani, i cui dati sono stati commentati dal presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Dal 2011 al 2015 il numero delle aziende agricole sociali presenti nel Lazio ha registrato un notevole incremento, passando da 36 a 130 unità. E’ quanto emerge dall’indagine commissionata dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio al consorzio Bastiani, i cui dati sono stati commentati dal presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Secondo la ricerca, sul territorio sono attive prevalentemente imprese cooperative che si occupano di attività agricole, industriali e  commerciali, offrendo servizi mirati all’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiate.

È la provincia di Roma a vantare il record di aziende attive nell’agricoltura sociale, seguita da Frosinone, Viterbo, Latina e Rieti. Come ha sottolineato il presidente Zingaretti, “mentre le istituzioni erano ‘distratte’, nel Lazio dal 2011 ad oggi siamo passati da 36 a 130 realtà di agricoltura sociale, che quindi si sono quadruplicate, e nei territori hanno cercato, spesso da sole, una via possibile che favorisce sviluppo, garantisce solidarietà e forza sociale e ha costruito legami ed economia. Ecco perché vogliamo voltare pagina nel Lazio e perché il Psr è uno di quei pilastri che è parte della strategia europea”.