Accordo sulla produzione del pomodoro da industria

Il Pomodoro da Industria del Centro Sud Italia ha raggiunto l’intesa per la firma del contratto quadro per la prossima campagna di trasformazione del pomodoro, annualità 2015-2016.

Il Pomodoro da Industria del Centro Sud Italia ha raggiunto l’intesa per la firma del contratto quadro per la prossima campagna di trasformazione del pomodoro, annualità 2015-2016. Le parti, quella agricola e quella industriale, hanno focalizzato l’attenzione sulla programmazione delle quantità impegnate e sull’attenzione alla qualità della materia prima. Il quantitativo di 2,5 milioni di tonnellate, per una superficie investita di 31 mila ettari complessivi, è stato individuato come obiettivo comune.

Con la sottoscrizione del contratto le parti si impegnano a trasformare e commercializzare pomodoro italiano secondo un disciplinare concordato e ad utilizzare pomodoro senza Ogm per valorizzare le produzioni nazionali di qualità.

”Monitorare le quantità e la qualità dei prodotti – commenta il presidente del distretto, Annibale Pancrazio – è necessario per mantenere l’equilibrio della filiera e tutelare l’interesse del consumatore finale”. Per Antonio Ferraioli, presidente Anicav, l’accordo ”ci consentirà una corretta programmazione delle quantità senza tralasciare l’attenzione alla qualità delle produzioni”.